LA CLASSIFICA DI ITALIA OGGI

Criminalità, Rimini seconda solo a Milano

La provincia si piazza penultima in Italia sulla sicurezza e prima per reati sessuali

30/12/2013 - 11:28

RIMINI. Criminalità e mancanza di sicurezza: Rimini non indossa la maglia nera per un soffio e si piazza al penultimo posto, subito alle spalle di Milano.

L’ennesima bocciatura del 2013 in base alle classifiche stilate dai quotidiani economici nazionali arriva subito dopo Natale ed è un regalo non proprio ambito. Dopo il crollo segnato dal Sole 24 Ore che ha fatto slittare Rimini dal 4° al 27° posto nella qualità della vita, ora è il turno delle anticipazioni del recente studio dell’università di Roma La Sapienza - commissionato dal giornale Italia Oggi Sette – in cui si indica un ventaglio di fattori negativi, sempre legati alla qualità della vita, che colpirebbero duro l’intera provincia. Il condizionale è d’obbligo perché, come sempre con questo tipo di graduatorie, va sottolineato come i numeri subiscono una forte influenza dalle presenze estive che vanno a “drogare” i resoconti finali.

Una volta ricordato questo particolare, restano i dati impietosi del quotidiano Italia Oggi Sette su Rimini: in particolare sul capitolo legato alla sicurezza, in cui il territorio della provincia ottiene il primato sui reati di violenza sessuale, seguito da Imperia e Ravenna; si piazza invece al secondo posto sul numero di reati predatori, rapine e furti, per ogni 100mila abitanti, e qui il primo posto poco invidiabile spetta a Milano. Il capoluogo lombardo raggiunge il fondo della classifica in Italia anche sull’alto tasso di criminalità: a Rimini, in questo settore, viene affibbiato il penultimo posto; subito davanti, messe un po’ meglio, ci sono Prato Imperia e Bologna.

Proprio assieme alla capitale felsinea Rimini va a braccetto per un altro dato anticipato dallo studio dell’università La Sapienza: il quadro complessivo evidenzia infatti «un miglioramento della situazione economica» soltanto nelle province dell’Italia del Nord, di cui 15 nel Nordovest: 4 in Piemonte, altrettante in Friuli Venezia Giulia e in tutte le province dell’Emilia Romagna, con le eccezioni di Bologna e Rimini.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c