RIMINI

Transessuale picchiata e rapinata della parrucca. «Da qui te ne devi andare»

La lite, sfociata in brutale aggressione, per la "zona" da occupare sul marciapiede

05/12/2017 - 12:35

Transessuale picchiata e rapinata della parrucca. «Da qui te ne devi andare»

RIMINI. Rapina di una parrucca e lesioni personali. È stata trasmessa in procura dalla polizia la notizia di reato che segnalava l’aggressione in strada a una transessuale di nazionalità italiana di quarantadue anni, da tempo residente a a Rimini. L’episodio è accaduto qualche giorno fa e all’origine della lite sfociata in violenza ci sarebbe la “spartizione” delle aree di sosta notturna nella zona di via Varisco. La transessuale è stata infatti avvicinata dalle due colleghe che le hanno chiesto di allontanarsi o comunque di cambiare aria. «Qui per te non c’è posto». Di fronte alle obiezioni dell’altra che ritiene di avere tutto il diritto di mettersi dove vuole per farsi notare dagli automobilisti che di notte frequentano l’area sono volate dapprima delle parole grosse e poi anche qualche schiaffo.

La transessuale, che ha chiesto aiuto alla polizia e poi ha raccontato dettagliatamente l’accaduto agli agenti di una Volante della questura di Rimini intervenuti subito dopo l’accaduto, ha subito un vero e proprio pestaggio. Le altre due transessuali che l’hanno picchiata l’hanno derubata anche della parrucca che indossava quella sera: un gesto di sfregio, probabilmente, ma che in caso di identificazione, potrebbe costare caro alle autrici dell’aggressione. I poliziotti hanno infatti contestato l’accusa di rapina. Per risalire ai responsabili del pestaggio sono state visionate alcune telecamere di sorveglianza della zona, ma il lavoro non ha dato i frutti sperati: l’obiettivo più vicino è risultato danneggiato e non funzionante. Le indagini continuano a partire dalle indicazioni fornite dalla quarantaduenne.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c