CAPODANNO

Nina Zilli e Daniele Silvestri star del concerto in piazza

La piazza sull'acqua del Ponte di Tiberio è la new entry della festa nel centro storico. Al Museo la musica incontra l'arte con il concerto fra gli affreschi del Trecento riminese

01/12/2017 - 11:22

Nina Zilli e Daniele Silvestri star del concerto in piazza

RIMINI. Nina Zilli e Daniele Silvestri sono le star del “Capodanno più lungo del mondo”. Un evento che ha il suo culmine nel concerto in piazzale Fellini, ma che comincia almeno un mese prima e mette sul palcoscenico 150 eventi fra musica, cultura, spettacoli: www.capodanno.riminiturismo.it. Costo stimato in 300mila euro. Non va dimenticato ovviamente il centro storico con gli show in piazza e nei vari contenitori culturali. Resta fuori il Cinema Fulgor perché questa volta viene inaugurato e quindi - anticipa il sindaco Andrea Gnassi - si merita uno spazio tutto suo. L’Aida di Giuseppe Verdi (1 e 3 gennaio al Palas) diventa inoltre il testimone che porta al varo del Teatro Galli nel 2018. È stato tutto illustrato ieri mattina dal primo cittadino, l’assessore Jamil Sadegholvaad, la presidente dell’Aia Patrizia Rinaldis e il presidente di Rimini Reservation, Ivan Gambaccini.

Canta che ti passa

Allora. Il palinsesto delle feste si apre con i big della canzone: Samuel più i Planet Funk (8 dicembre, Rds Stadium), Biagio Antonacci (16 dicembre, Rds Stadium), Paola Turci (11 dicembre, Teatro Novelli). Si arriva poi al momento clou del 31 dicembre con la voce di Nina Zilli, che aprirà il concerto a ingresso libero di piazzale Fellini, dove l’altro protagonista sarà Daniele Silvestri.

Immancabile, allo scoccare della mezzanotte, lo spettacolo di fuochi d’artificio alle spalle del palco di piazzale Fellini, fra il mare d’inverno e il Grand Hotel.

Due salti in centro

Poi il baricentro della festa si sposta e prosegue fino a notte fonda nel centro storico, invadendo con note e luci teatri, piazze, strade e cantieri della città.

Prima sosta in Piazza Cavour, che per l’ultima notte dell’anno sarà in festa fra la pista di ghiaccio Christmas Square e il dj set che dalla consolle mixerà una line up fra il rock e le atmosfere vintage revival degli anni ’80 e ’90.

Ancora protagonista del Capodanno in piazza, il foyer del Teatro Galli dove, immersi nel racconto per immagini in figurina dei migliori album della nostra vita, attraverso la collezione Panini, si potrà salire al primo piano dove le atmosfere eleganti della Sala Ressi ospiteranno un inedito e sofisticato tappeto sonoro.

A pochi passi, nel cuore di piazza Malatesta che si accinge a trasformarsi in piazza delle Arti, sullo sfondo di Castel Sismondo, andrà in scena uno spettacolo di luci e suoni che esalterà le suggestioni dell’anno che celebra il sesto centenario della nascita di Sigismondo Pandolfo Malatesta.

La novità al Ponte

È la piazza sull’acqua del Ponte di Tiberio la new entry del Capodanno in centro, con applicazioni tecnologiche virtuali che coinvolgeranno i viandanti.

Uno degli spazi più suggestivi, il Complesso degli Agostiniani, ospita per una notte un doppio evento musicale che farà incontrare, all’insegna del ballo e della musica, i ritmi cubani e afro-caraibici con le sonorità rock-elettroniche. Le stanze dell’ex ospedale (ala moderna del Museo) ospitano per la serata del 31 dicembre originali set fotografici per scatti d’autore propiziatori al nuovo anno, che si alterneranno a dj set d’atmosfera.

A pochi passi, nel Museo, la musica incontra l’arte con il concerto con brindisi della mezzanotte nella Sala del Giudizio fra gli affreschi del Trecento riminese. Apertura straordinaria fino a notte anche alla Far in piazza Cavour e alla Domus del chirurgo dove, fra i mosaici delle stanze di Eutyches, risuonano le note di autore di Filippo Malatesta sorretto dagli arrangiamenti del quartetto d’archi Eos.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c