Venerdì 09 Dicembre 2016 | 00:58

DELITTO DI MOZZATE

L'assassino ha confessato, arrestato anche il complice

In manette il pasticciere e il suo titolare

L'assassino ha confessato, arrestato anche il complice

RIMINI. Ha confessato Dritan Demiraj il pasticciere 28enne fermato domenica sera dai carabinieri del Reparto operativo di Rimini perchè sospettato di essere l’assassino dell’ex compagna, Lidia Nusdorfi, 35 anni, sgozzata sabato sera nel sottopasso della stazione ferroviaria di Mozzate. In manette è finito anche Massimo Mengoni, titolare della pasticceria Alter Ego che agli inquirenti aveva giurato che il suo dipendente sabato si trovava al lavoro. Incastrato anche dalle riprese delle telecamere del piccolo centro dell’hinterland di canturino, Demiraj nel cuore della notte ha deciso di liberarsi la coscienza - sottolinea il difensore d’ufficio Nicolò Durzi - ed ha confessato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000