Emergenza predoni

Raffica di furti sulla superstrada: «Siamo assediati»

Hanno rubato gli attrezzi da scasso in vari capanni e da un vivaista: poi il colpo al grande magazzino

28/09/2017 - 12:29

Raffica di furti sulla superstrada «Siamo assediati»

La titolare del vivaio

RIMINI. Per tutta la notte, tra la sera martedì e l’alba di mercoledì, i ladri hanno fatto quel che hanno voluto. Hanno messo nel mirino il quadrilatero tra le via Piana, Pianazzo e la Superstrada di San Marino nella zona del Toys, prima battendo uno dopo l’altro i capanni e portando i potenziali attrezzi da scasso, poi svuotando i serbatoi del carburante di un vivaista e infine svaligiando una pelletteria.

Il referente del comitato dei residenti di zona dice che episodi del genere sono ormai la regola. «Ai ladri ci abbiamo fatto l’abitudine: siamo assediati». Il problema è che si tratta di un’abitudine pessima e ogni volta, dopo che ci si ritrovata la casa o la propria attività messa a soqquadro, si ricomincia con un po’ di paura in più.

Banditi indisturbati

L’impressione è che i malviventi si muovano nella convinzione di potere agire completamente indisturbati, tanto da passare da un capanno a una casa, da un vivaio a un grosso centro commerciale come se nulla potesse ostacolarli. È proprio questo che è successo l’altra notte e che le vittime dei furti hanno raccontato ieri mattina, chi ai carabinieri e chi alla polizia.

Colpo al vivaio

Uno dei pochissimi della zona a non avere ancora ricevuto la visita dei banditi era fino a martedì sera Federico Meluzzi, il vivaista di via Pianazzo. È toccata anche a lui. «Ci hanno portato via due quintali di nafta e mezzo di benzina - racconta Meluzzi -. Dopo avere svuotato le cisterne sono passati ai capanni degli attrezzi». Cosa che peraltro avevano già fatto prima nelle case nei paraggi, armandosi di mazze e picconi. «Hanno portato via persino una ringhiera, oltre a diversi strumenti per fare altri colpi. La ragione l’abbiamo compresa quando abbiamo saputo dove erano stati subito dopo avere derubato noi: nel grande magazzino vicinissimo alla nostra proprietà».

Dopo avere agito da Meluzzi - che in mattinata si è rivolto alla polizia - si sono spostati verso quello che probabilmente era l’obiettivo principale fin dall’inizio: “Risparmio mondo”, il grande magazzino in cui si può trovare davvero di tutto, dall’abbigliamento ai casalinghi.

Danni e colpo grosso

Qui - dove l’ultimo furto risaliva a circa un anno fa - i malviventi hanno forzato una finestra, provocando danni anche piuttosto ingenti alla struttura, e poi hanno portato via tantissima merce. Ieri il proprietario doveva ancora quantificare il bottino per poi presentare denuncia ai carabinieri. Dal magazzino sono spariti articoli anche di un certo valore: pelletteria soprattutto, borse, scarpe, cinture e tutto quello che hanno trovato a portato di mano.

Il comitato dei residenti ora chiede maggiore sicurezza. «Sono mesi che si susseguono episodi del genere e noi non siamo più tranquilli. Da una casa hanno portato via persino i conigli. Mi auguro che per questa zona ci sia maggiore attenzione».

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c