Mercoledì 28 Settembre 2016 | 22:29

ASPETTANDO L'ESTATE

Ciao Mamma, in vacanza vado in Romagna

L'Apt va a caccia di turisti in Germania, Svizzera e Austria. La Regione: «Dopo oltre 20 anni torniamo con uno spot sulle tv tedesche»

Ciao Mamma, in vacanza vado in Romagna

RIMINI. Tre milioni di investimento promozionale in tre anni fra tv e siti internet, il ritorno del treno Rimini - Monaco, una grande festa legata al cibo su tutta la costa in occasione della Pentecoste. Ciao Mamma, wir sind in der Romagna (Ciao mamma, siamo in Romagna). Con questo slogan la Riviera va a caccia di turisti in Germania, Svizzera e Austria. E dal 29 febbraio farà partire un’imponente campagna pubblicitaria come non era mai stato fatto prima. Il corteggiamento verso gli ospiti di lingua tedesca è già stato anticipato dalle fiere di Vienna, Stoccarda, Monaco e Norimberga a cui l’Apt ha partecipato con sforzi non indifferenti. Per completare l’opera, l’ultimo passo è l’imminente Itb di Berlino.

Si parte da qui. «Per il Pil del turismo vogliamo sfondare il muro della doppia cifra: oggi siamo all’8,6% - attacca il governatore Stefano Bonaccini -. Sull’Appennino abbiamo avuto un aumento di presenze che non si vedeva da 10 anni: vogliamo incrociare la ripresa dopo la recessione. Così andiamo a caccia di turisti non più solo con il marchio Riviera ma con il brand Romagna. Perché oltre alla spiaggia c’è molto di più». I numeri del turismo sono più che positivo: perché nel 2015 i tedeschi hanno fatto segnare un +2,5%, gli svizzeri +2,7%, gli austriaci +4,4%. «Germania, Austria e Svizzera sono dei tradizionali clienti delle nostre coste - ricorda l’assessore regionale al turismo Andrea Corsini -. Negli anni ’80 avevamo 5 milioni di turisti, oggi sono circa 3 milioni: vogliamo avvicinarci il più possibile a quei numeri».

A tutta tv. «Dopo oltre 20 anni torniamo con uno spot pubblicitario sulle tv tedesche» annuncia Corsini. Lo spot, lungo 30 secondi, è stato realizzato (in co-marketing che porta l’investimento a 6 milioni di euro) con il più famoso sito di previsioni meteo tedesco, Wetter.com. Andrà in onda dal 5 al 27 marzo sui canali privati tedeschi di maggior seguito (sei emittenti in particolare Sat1, Pro7 e Kabel1). E’ prevista una forte programmazione (tre settimane, per un totale di 161 passaggi tv). Previsti 11,5 milioni di contatti.

La collaborazione con Wetter.com (seguitissimo anche in Austria) proseguirà anche sul sito meteo tedesco, la cui home page ospiterà, dal 29 febbraio al 29 aprile, un’intera pagina web dedicata alle “vacanze per famiglie in Romagna”.

Ma l’Apt punta con decisione anche sulla Svizzera che, con oltre 900mila presenze nel 2015, è il secondo mercato estero: «Per la prima volta effettueremo una campagna promozionale sulla tv pubblica svizzera» afferma l’assessore. Spot in onda sulla rete nazionale della Svizzera Tedesca Srf in prima serata dal 29 febbraio al 20 marzo, con 236 uscite: genererà 9,6 milioni di contatti.

Le altre mosse. Le offerte vacanza saranno sul Network Corporate Benefit, rete che riunisce 390 aziende dei grandi gruppi industriali, manifatturieri e di servizi in Germania, Austria e Svizzera, che presenterà le vacanze per famiglie a oltre 1.300.000 dipendenti.

Per tutto marzo nel terminal C dell’aeroporto di Düsseldorf campeggerà un grande manifesto (15 metri per 8) con il selfie dalla Romagna. Dal 18 aprile al 18 maggio, all’Ingolstadt Village (la proprietà è la stessa del Fidenza Village), mega centro dello shopping nel cuore della Baviera, verrà collocata uno “stand” dell’Apt. Una pagina con la Campagna “Ciao mamma, sono in Romagna” compare poi nei cataloghi di Thomas Cook, Tui, Dertour, Fti e dell’austriaca Gruber, e sui cataloghi e flyer dei 30 bus operator tedeschi più attivi. Grazie all’accordo con Google per una campagna di web marketing, la Romagna verrà veicolata anche su Youtube e sui principali social network.

Il governatore. Il presidente della Regione Bonaccini, sottolinea la necessità di promuovere le eccellenze del territorio: «In Europa chi ne ha più di noi?». Così l’Emilia Romagna affianca al mare tre brand: «Food valley, siamo capofila di un progetto nazionale che unisce i grandi chef stellati per promuovere la cucina italiana nel mondo. Wellness valley, con investimenti su nuove strutture all’aperto. Motor valley, con le imprese costruttrici più importanti del mondo».

La nuova frontiera «è allargare anche alla Romagna l’associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza gemellata con i Castelli della Loira». Senza dimenticare i parchi. «Solo insieme siamo più forti. Vale anche per le Fiere: la Regione si spenderà perché vi sia una governance unica o una collaborazione continua fra Rimini, Parma e Bologna. Macfrut è l’esempio». Sul ripascimento: «Basta cerotti, ci sono 20 milioni per effettuare interventi strutturali. Altri 20 milioni li stanzieremo per migliorare la qualità degli arredi del mare. Il bando è in arrivo».

Lunedì passerà in giunta la campagna di promozione internazionale che dopo la Cina (nel 2015) punta su Africa e Sud America (Argentina in particolare). Il 22 marzo toccherà alla nuova legge sul turismo. «Stiamo facendo scelte per essere la locomotiva del Paese» conclude il governatore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo