Domenica 25 Settembre 2016 | 21:06

OBIETTIVO RECORD

Una maratona palleggiando con due palloni

Impresa da Guiness in programma il 17 aprile

Una maratona palleggiando con due palloni

Marinella Satta

RIMINI. La maratona corsa con due palloni da basket. Con questa impresa Marinella Satta, origini sarde ma cresciuta a Torino, mira ad entrare nel Guinness dei primati, lei che già detiene il Guiness della maratona corsa palleggiando con un solo pallone.

L’appuntamento scelto è la Rimini Marathon in programma il prossimo 17 aprile. Gabriele Rusin, presidente dell’Asd Rimini Marathon, allenatore di minibasket ed ex giocatore di basket di serie A, non poteva certo dire di no a questa impresa.

Marinella in gara avrà anche un aiuto speciale. Al suo fianco correranno infatti le squadre di minibasket di Rimini, Santarcangelo e Bellaria: una staffetta composta da quasi 400 bambini che si daranno il cambio lungo il percorso.

«Non posso deludere i bambini - spiega lei al sito Mister-X - cercherò di fare del mio meglio correndo la maratona con due palloni. Ho già iniziato gli allenamenti: penso di potercela fare in meno di 5 ore e mezza».

Marinella Satta, classe 1957, è già entrata nel libro dei record correndo nel 2010 la maratona con un pallone da basket in 4 ore e 28 minuti, primato mondiale assoluto maschile e femminile.

Ora il suo obiettivo è andare al raddoppio: «Ho fatto domanda per entrare nel Guiness; a livello femminile, mi risulta che nessuna donna l’abbia fatto». Un forte aiuto le viene anche dal fatto, di avere giocato a basket in serie B e serie C: «Ho 46 anni di attività alle spalle. Ho iniziato a giocare a pallacanestro nel lontano 1969, quasi per caso seguendo le amiche, e a correre nel 1977 invitata da un amico a una podistica, ma poi ho continuato a gareggiare per non fare lezione».

La Satta la sua prima maratona l’ha corsa nel 1980. Con il tempo il passaggio alle super distanze è stato facile. E le sue imprese estreme sono tante. Marinella è stata azzurra di ultramaratona ai Mondiali nelle due specialità sia della 100 km (per otto volte) sia della 24 ore. Ha corso la 12, 24 e 48 ore su tapis-roulant e pure la 6 giorni. Nel 2011 ha trionfato nella Torino - Roma competizione massacrante, lunga ben 712 chilometri che ha chiuso in 171 ore. Palleggiando ha corsa la maratona di Napoli sotto il diluvio e pure la maratona di New York (con il sole) fra gli applausi della folla.

Il prossimo traguardo è Rimini. Marinella Satta non lesina energie e lo racconta su Facebook: «Ieri allenamento con due palloni sulla pista ciclabile di Collegno, ho fatto 50 minuti palleggiando, circa 7-8 chilometri. La gente che passava o le auto che correvano lungo la strada adiacente la pista, avranno pensato: ma da dove è uscita questa nonnina, forse sarà scappata dal vicino manicomio o è in libera uscita?».

E aggiunge: «Un’altra cosa non capisco. Ma i palloni da basket di cosa sono fatti? Dopo 50 minuti, uno mi si è leggermente deformato diventando ovale. Credo che dovrò andare ad acquistare altri due palloni per potermi allenare come si deve».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000