Sabato 01 Ottobre 2016 | 05:09

Più letti oggi

GAS E LUCE

Sgr parla russo, accordo con Gazprom

Obiettivo. prima i clienti in Italia e poi il mercato europeo

Sgr parla russo, accordo con Gazprom

Michele Libutti di Centrex e Demis Diotallevi di Sgr Rimini

RIMINI. Sgr (Società Gas Rimini) si allea con i russi di Gazprom ed è pronta a dare la scalata al mercato nazionale del gas e dell’energia elettrica.

L’intesa si concretizza con la nascita di Weedoo, società partecipata dal Gruppo Sgr (49%) e da Centrex Italia (51%) che ha base a Milano. Centrex è un’azienda che sinora ha venduto il gas russo ai grossisti in Italia ed è posseduta al 100% da Gazprombank controllata di Gazprom, la più grande compagnia russa e una delle più importanti al mondo nel settore dell’energia.

L’obiettivo è quello di portare il gas dalla grande alla piccola distribuzione puntando cioè su imprenditori, piccole e medie imprese, famiglie facendo concorrenza diretta a colosso nazionali come Eni ed Enel. Per questo Gazprom ha scelto Sgr, l’azienda del gas riminese fondata nel 1956 da Aldo Domeniconi che vanta 220mila clienti, serve 44 Comuni in Italia e 30 all’estero, e fa segnare ricavi di poco inferiori ai 250 milioni di euro.

«Siamo molto soddisfatti che un grande operatore internazionale del settore - afferma Micaela Dionigi, presidente di Sgr - ci abbia scelto per una partnership che realizzerà delle forti sinergie industriali».

«Centrex ha deciso di vendere gas e luce alle imprese e ai cittadini in Italia. Cercava un'alleata che sapesse fare questo mestiere - dice Bruno Tani, amministratore delegato di Sgr -
e hanno trovato nella nostra azienda una società complementare e quindi ci hanno interpellato. Noi in questo modo abbiamo trovato un'alleato nei territori dove non siamo presenti».

Un’offerta alla quale era praticamente impossibile dire di no: «Questa collaborazione ci darà una dimensione nazionale - sottolinea Tani -. La neonata Weedoo, non punterà solo sulla ricerca di clienti, ma anche sulla caccia a nuove aziende. E stiamo completando l’acquisizione di un’azienda del Nord Italia».

«Crediamo - aggiunge Demis Diotallevi, presidente di Weedoo e vice direttore generale di Sgr - che Weedoo possa ritagliarsi un ruolo di tutto rispetto in Italia e nel medio periodo anche in Europa. Al centro del progetto ci sono i clienti che vogliamo conquistare con offerte difficili da trovare in altre aziende».

Per capire la potenza di Gazprom è sufficiente sottolineare che è la più grande compagnia russa del settore, controllata direttamente (50,01%) dal governo russo di Vladimir Putin (terza al mondo per capitalizzazione azionaria). Gestisce il 18% delle riserve mondiali di gas e vanta vendite per 153 miliardi di dollari. Il presidente è il primo ministro della Federazione russa Viktor Zubkov. E’ fornitore in regime di quasi monopolio in ben 14 Paesi europei, soprattutto nell’Est Europa con una penetrazione in Italia pari al 27%. Possiede due club di calcio: lo Zenit San Pietroburgo e la Stella Rossa Belgrado, ed è sponsor di Chelsea e Schalke 04.

"Centrex ha deciso di vendere gas e luce alle imprese e ai cittadini in Italia. Cercava un'alleata che sapesse fare questo mestiere - dice Bruno Tani, amministratore delegato di Sgr -
e hanno trovato nella nostra azienda una società complementare e quindi ci hanno interpellato. Noi in questo modo abbiamo trovato un'alleato nei territori dove non siamo presenti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000