Mercoledì 28 Settembre 2016 | 07:07

IN VIALE DANTE A RICCIONE

Gioielliera presa a pugni e rapinata

Tre banditi hanno fatto irruzione da Baldacci quando all'interno c'era solo la titolare

 Gioielliera presa a pugni e rapinata

RICCIONE. Un pugno in faccia. È l’arma usata da uno dei malviventi per vincere la resistenza della titolare della gioielleria Baldacci di viale Dante 245. Erano le 16,45 circa quando tre banditi, a volto coperto, hanno fatto irruzione nel negozio.

All’interno, al momento, c’era solo la titolare che non ha impiegato molto a capire cosa stava accadendo. Quella di ieri, purtroppo, è la terza rapina che subisce. Alla richiesta di consegnare l’oro che teneva all’interno del bancone, come detto, un bandito l’ha colpita al volto con un pugno che le ha provocato una copiosa emorragia dal naso. I complici, intanto, razziavano i preziosi per un valore ancora da quantificare.

Una manciata di secondi e i malviventi sono tornati sui loro passi e di corsa si sono lanciati lungo viale Dante inseguiti dalla proprietaria le cui urla hanno richiamato l’attenzione di colleghi e cittadini che hanno subito allertato i carabinieri.

È così subito iniziata una imponente caccia all’uomo che al momento non ha dato gli esiti sperati. Gli elementi in mano agli investigatori dell’Arma riccionese sarebbero però molto importanti per lo sviluppo dell’indagine. La vittima, infatti, ha riferito di essere certa che il terzetto di italiani, che parlava con un forte accento meridionale, fosse lo stesso che in mattinata aveva fatto, a volto scoperto, un sopralluogo nella gioielleria. I loro volti potrebbero così essere rimasti impressi nelle immagini del sistema di videosorveglianza già acquisiste dai militari.

Così come molto importanti sono le dichiarazioni rilasciate dai testimoni che hanno “inseguito” i tre rapinatori fino in viale D’Annunzio dove sono stati visti salire a bordo di una Fiat Punto dove al volante sedeva un quarto complice di cui qualcuno sembra sia riuscito ad annotare il numero di targa, subito diramato a tutte le pattuglie del riminese e anche delle province adiacenti.

Sul posto è intervenuto anche un equipaggio del 118 che ha prestato le prime cure alla titolare che comunque fino a tarda sera è stata sottoposta a controlli in ospedale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000