Sabato 10 Dicembre 2016 | 00:05

LA PASSEGGIATA SUL MARE

La "palata" si fa bella

La "palata" si fa bella

RIMINI. Rimini e i riminesi s’arricchiscono di un nuovo luogo d’affezione, di quei cento metri di scogliera in pietra d’Istria che si protendono nel mare in uno dei luoghi più cari della propria identità come la propria “palata”. Al termine dei lavori, infatti, da lunedì diventa fruibile al pubblico il camminamento della nuova scogliera radicata sul molo di levante intitolato a Capitan Giulietti, all’altezza del Rockisland.

Un intervento integrato che, curato da Anthea e dal Comune, ha avuto inizio con la rimozione dei pannelli realizzati da Eron che dal 2006 hanno decorato il molo di levante del porto e che ora sono depositati in un magazzino comunale in attesa di un loro riutilizzo in un altro ambito che sarà deciso dall’amministrazione e dall’autore.

Un intervento a cui ha fatto seguito quello che sta per concludersi in queste ore con la sistemazione del muro paraonda del molo che, dopo la protezione dei ferri delle armature, sarà trattato con protettivi trasparenti, così come trattati e riverniciati in “marrone acciaio corten” sono stati i parapetti all’altezza dei capanni del Rockisland.

Oltre alla zona del piazzale del porto anche grandi tratti del molo sono stati riasfaltati.

Sostituito poi tutto l’impianto d’illuminazione con 17 pali e lampare ornamentali in analogia a quanto già installato in ambiti riqualificati della città come piazza Ferrari o piazza Tre Martiri e via IV Novembre.

E’ stato però l’intervento per abbattimento delle barriere architettoniche della rampa pedonale d’accesso al camminamento posto sulla sommità della nuova scogliera a rendere possibile l’accesso al pubblico. Da lunedì infatti l’accesso sarà sempre consentito tranne, per ragioni di sicurezza, quando le condizioni meteo-marine siano avverse e nelle ore notturne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000