Lunedì 26 Settembre 2016 | 21:01

CIMITERO DI SAN PATRIGNANO

Resti nel loculo, è mistero

Alla sepoltura trovano le ossa di altri 11 morti, 4 sconosciuti

CORIANO. Una volta celebrato il funerale, al momento della tumulazione, nel cimitero di Cerasolo-San Patrignano, per i familiari del defunto è arrivata la macabra sorpresa. Con stupore e turbamento, una volta “smurata” la chiusura temporanea hanno appreso che il loculo di loro proprietà e destinato al parente morto era già “occupato”. All’interno, infatti, erano stipate undici cassettine di zinco contenenti le spoglie di altrettante persone. Su sette di quelle era indicato - su un foglietto di carta - il nominativo del defunto, mentre altre quattro erano del tutto prive di indicazioni. “Cassetta sconosciuto”. L’accaduto risale a un mese e mezzo fa. Alla sorpresa si è aggiunto un vero e proprio mistero. L’impresa di edilizia cimiteriale che gestisce i servizi del camposanto ha infatti effettuato una serie di verifiche nei propri uffici, spulciando negli archivi (cartaceo ed elettronico) messi a disposizioni dai precedenti gestori: i nominativi dei foglietti (otto in tutto perché in una cassettina c’erano i resti di due persone, quattro uomini e quattro donne italiani e con cognomi diffusi nel territorio) non risultano registrati in alcun modo. Ammesso che le ossa corrispondano ai nominativi, quindi, non dovevano trovarsi nel cimitero di Cerasolo-San Patrignano. Da dove vengono dunque i resti, come sono potuti finire in un sepolcro vuoto all’insaputa del proprietario? E come è possibile che quattro cassettine siano addirittura anonime?

Alle domande cercherà di dare risposta l’inchiesta della procura di Rimini (pm Davide Ercolani). Gli agenti della polizia municipale infatti, dopo aver eseguito i primi rilievi, hanno informato della vicenda il magistrato di turno che ha disposto il “sequestro” delle ossa e il trasferimento presso la camera mortuaria del cimitero di Coriano. Si ipotizza quantomeno la violazione delle disposizioni in materia di polizia mortuaria, prevista da un regolamento, ma potrebbe anche esserci dell’altro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000