BANCARELLE BOLLENTI

Stalli riservati ai bloccati dal mercato

Sosta gratis per chi porta i ragazzi in auto, parcheggi ai titolari di passo carrabile

25/09/2015 - 09:30

 Stalli riservati ai bloccati dal mercato

RIMINI. Gli studenti delle “Panzini” non corrono alcun pericolo, la scuola è sicura, le vie di fuga in caso di pericolo ci sono. Lo ha ribadito ieri sera in commissione il Comune. Sono state annunciate poi due novità: trenta minuti di sosta gratis per chi porta i figli in classe in auto e uno stallo riservato ai titolari di passo carrabile.

Si sa. Il mercato viene spostato da dove si trova ora, alle piazze Gramsci e Santa Rita, l’area ex Padane, le vie Castelfidardo, Dante e IV Novembre, un tratto di Corso e piazza Tre Martiri (16 banchi). Il Comar non è d’accordo e ha presentato vari ricorsi al Tar. La preside delle “Panzini” ha sollevato la questione sicurezza, per via delle vie di fuga che verrebbero a mancare e di una sola porta di accesso per 600 ragazzi.

Il fatto. Ieri sera in commissione, su richiesta di Carla Franchini (M5S) e Gennaro Mauro (Pdl) si è fatto il punto della situazione. L’assessore alle attività economiche Jamil Sadegholvaad ha voluto chiarire una volta per tutte che gli studenti delle scuole medie Panzini «non corrono alcun pericolo». Il perchè è stato ampiamente spiegato: i marciapiedi restano liberi e in caso di evacuazione si può contare su un’area pedonale, mentre adesso ci sono le auto. Inoltre l’area è «accessibile a qualunque mezzo di soccorso». Non solo. Fra la scuola e la chiesa Santa Rita esiste una spazio acquisito dal Comune che sarà messo a disposizione del plesso come ulteriore via di fuga. I cancelli di ingresso, infine, «sotto tutti aperti, chiaro che in auto si arriva solo in via Vezia».

La novità. In ogni caso, per migliorare la situazione, il Comune sta organizzando l’assegnazione alle famiglie degli studenti di trenta minuti di sosta gratuita (ad esempio al parcheggio Cervi), coincidenti con l’ingresso o l’uscita scolastica. Inoltre ai titolari di passo carrabile interessati dal mercato, sarà assegnato uno stallo riservato al mercoledì e al sabato, così da riuscire a utilizzare l’auto, diversamente bloccata dalle bancarelle.

La corsa. Ieri mattina (fino all’8 ottobre) è iniziata la chiamata (in ordine di anzianità di licenza) dei commercianti, così da scegliere la nuova postazione di vendita. Circa venti erano legati all’ortofrutta (area ex Padane, quindi), mentre gli altri venti si sono indirizzati quasi tutti su via Castelfidardo.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c