Domenica 04 Dicembre 2016 | 02:57

PEZZI GROSSI NEI GUAI

Vigili di Rimini fanno arrestare un giudice corrotto

La sentenza era già scritta prima del processo

Vigili di Rimini fanno arrestare un giudice corrotto

RIMINI. Gli agenti della polizia municipale di Rimini, convocati dal giudice di pace di Pontebba (Udine) per un'udienza sul sequestro amministrativo di alcuni furgoni utilizzati da autisti ucraini per il trasporto abusivo di merci, scoprirono che prima ancora del dibattimento nel fascicolo era contenuto un falso verbale e addirittura il testo della sentenza. Dalla segnalazione alla procura di Bologna è nata un'inchiesta che questa mattina ha portato all'arresto del coordinatore dei giudici di pace di Udine. Coinvolti nella vicenda, che riguarda falsi decreti di dissequestro in favore degli ucraini che trasportavano abusivamente merce sulla tratta Venezia-Trieste, sono risultati anche l’ex giudice di Pace di Pontebba (Udine), un ex sottufficiale della Guardia di Finanza di Trieste in pensione, e un avvocato di Udine. L'esistenza di un “sistema”, grazie alle intercettazioni, è apparso evidente dopo un controllo mirato della polizia stradale di Udine. Il principale indagato deve rispondere di corruzione in atti d’ufficio, falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale, abuso d’ufficio e violenza a pubblico ufficiale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000