Venerdì 09 Dicembre 2016 | 10:38

Più letti oggi

 

DAL 6 al 12 LUGLIO ALLA FIERA

Sportdance, scendono in pista 30mila ballerini da tutto il mondo

In programma i Campionati italiani e ben cinque Mondiali. Attese oltre 200mila presenze

Sportdance, scendono in pista 30mila ballerini da tutto il mondo

RIMINI. Oltre 30mila ballerini da tutto il mondo sono in arrivo a Rimini per Sportdance, il più grande festival della danza sportiva. La manifestazione, che prenderà il via lunedì 6 giugno fino a domenica 12, ospita alla Fiera i Campionati italiani e ben cinque Campionati del mondo.

Tutti in pista. Ben cinque gli appuntamenti di levatura mondiale in programma alla Fiera. I fiori all'occhiello sono: il Campionato del mondo Youth standard (con ragazzi dai 16 ai 18 anni) e il Mondiale di Rock'n'roll e Boogie woogie (per tutte le categorie). «Due eventi in grado di radunare un elevato numero di spettatori» spiega Carlo Acanfora, consigliere federale della Fids. Tra gli altri eventi top: il Campionato del mondo junior II Ten dance (riservato ai bambini), il Mondiale senior II Standard (35-45 anni), il Campionato europeo di Rock'n'Roll (Main Class, Youth e Juniors), i World masters Boogie woogie e la World cup Girl formations.

Rimini Fiera farà da cornice anche quest'anno a un importante congresso Wdsf dedicato al settore giudici. Mentre c'è forte attesa per domenica 12 quando si disputeranno le competizioni paralimpiche. Dal 13 al 15 luglio, poi, al termine dei Campionati italiani si terrà per la prima volta il Raduno nazionale del Club azzurro Fids con oltre 350 ballerini convocati e l’adesione degli atleti paralimpici.

«E’ l'ottava edizione della manifestazione di danza sportiva più importante al mondo - afferma Marco Borroni, responsabile di Sportdance per Rimini Fiera - con ben 12 competizioni internazionali. L’obiettivo è superare quota 200mila presenze: ci sono tutte le premesse per far in modo che Rimini sia sempre di più la capitale della danza sportiva».

«I campionati di Rimini non hanno uguali al mondo - puntualizza Acanfora -. Molti vengono qui per copiarci ma non è facile perchè da noi tutto il movimento è sostenuto dalla Federazione di danza sportiva, cosa che invece non accade lontano dall'Italia. Quest'anno ci attendiamo il 20% di spettatori in più. Abbiamo notato infatti che l’evento posticipato a luglio diventa per le famiglie l'occasione di unire i Campionati alla vacanza». Tanto che qualcuno arriva già per la Notte rosa.

«Sono oltre 400mila le presenze che Wellness e Campionati di danza sono in grado di garantire a Rimini per il 2015 - sottolinea l’assessore allo Sport, Gian Luca Brasini -. Vogliamo fare di Rimini il primo distretto turistico sportivo in Italia: questo è il settore concentreremo lo sviluppo della città».

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000