Sabato 03 Dicembre 2016 | 16:38

PROCURA DI RIMINI E CARABINIERI DI CESENATICO

Droga, in fumo 14,4 chili di hashish

Importante grossista arrestato a Case Murate dopo l'acquisto di un'altra partita

Droga, in fumo 14,4 chili di hashish

RIMINI. Problemi seri per i “fumatori” della costa e dell’entroterra cesenate grazie al colpo messo a segno domenica pomeriggio dai carabinieri di Cesenatico. I militari, coordinati dal pubblico ministero della procura di Rimini Davide Ercolani che da tempo aveva fatto mettere il giovane sotto controllo, hanno infatti arrestato colui che ritengono uno dei principali rifornitori di droga di quelle piazze e, soprattutto, sequestrato ben quattordici chili e 400 grammi di hashish di ottima qualità.

Raad Abdelmalek, marocchino classe 1984, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, condannato recentemente dal tribunale di Forlì per la detenzione di 750 grammi di droga, è stato ammanettato dagli investigatori dell’Arma di Cesenatico, subito dopo aver preso e pagato 5,4 chili di hashish da Rachid, El Mazki, classe ‘77, suo connazionale che in Italia risulta residente senza fissa dimora. Il blitz è scattato domenica, nel pomeriggio, ai confini tra le provincie di Forlì-Cesena e Ravenna.

Mentre i due arrestati venivano condotti nel carcere ravennate di Port’Aurea, altri colleghi di Cesenatico, avuto l’ok dal pubblico ministero Davide Ercolani, si sono portati nell’abitazione di Abdelmalek in via Gessi a Santarcangelo. Conclusasi con esito negativo la perquisizione dell’appartamento, i carabinieri sono scesi in garage, facendo bingo. In un armadietto di legno a due ante hanno infatti trovato un trolley dal contenuto davvero stupefacente: 9 chili di hashish in panetti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000