Venerdì 09 Dicembre 2016 | 06:42

SPORT E AFFARI

La Juventus veste Valentino (Rossi): la Vr46 sigla un accordo commerciale per produrre tutto il merchandising

Il Dottore ci lavorava da tempo: l'intesa, firmata con il presidente Andrea Agnelli e Maurizio Arrivabene, durerà quattro anni. Si parte in settembre

La Juventus veste Valentino (Rossi): la Vr46 sigla un accordo commerciale per produrre tutto il merchandising

RIMINI. La sua squadra del cuore è l’Inter ma questo non ha impedito a Valentino Rossi di stringere un importantissimo accordo commerciale con gli “odiati” rivali della Juventus.

La notizia si è sparsa poche ore dopo il Gran premio d’Italia al Mugello: la società commerciale del Dottore, con sede nel comune di Tavulia, a pochi metri dal confine con la provincia di Rimini, ha legato il suo nome alla società bianconera.

La Vr46, nota per l’alta qualità dei suoi prodotti, realizzerà per i prossimi quattro anni in esclusiva tutto il merchandising della Vecchia Signora. Un affare che vale sicuramente diversi milioni di euro, tanto più adesso che la Juve è tornata non solo ai vertici in Italia, ma anche nell’élite del calcio d’Europa, con la finalissima di Champions league contro il Barcellona in programma fra soli tre giorni a Berlino.

La Vr46 ha strappato un accordo di quattro anni, dopo un corteggiamento durato molti mesi. Maglie, cappellini, sciarpe e quant’altro con la “griffe” di Valentino saranno in vendita dal prossimo settembre.

A portare avanti la trattativa sono stati: da un lato Francesco Calvo, dal 2011 responsabile del marketing della Juventus, dopo una lunga esperienza in Philip Morris poi in Ferrari e alla Ducati (ha seguito il primo anno di Rossi con la casa di Borgo Panigale); dall’altro Carlo Alberto Tebaldi, per tutti Albi, uno dei due grandi amici di Rossi (l’altro è Alessio Salucci in arte Uccio). Tebaldi è manager e amministratore delegato della Vr46, l’azienda creata nel 2009 dal nove volte campione del Motomondiale.

Dopo il Gp d’Italia è arrivata la ratifica ufficiale con Valentino che ha incontrato il presidente juventino Andrea Agnelli e Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari e da qualche mese nel cda bianconero, colui che tanto aveva spinto per portare Rossi alla Ducati nel 2011.

La Juventus aveva pronta una nota per ufficializzare l’intesa, ma il quotidiano sportivo torinese Tuttosport, dopo aver ricevuto la conferma dallo stesso Tebaldi, ha lanciato la notizia anticipando tutti.

La Vr46 di Valentino è un’azienda che viaggia a tutto gas. In soli cinque anni ha già raggiunto livelli molto importanti. Nel 2014 ha fatturato 12,5 milioni di euro e nel 2015 è previsto un ulteriore aumento del volume d’affari del 30%.

«E’ una grande scommessa, che ci entusiasma» ha spiegato Tebaldi. Per questa volta, insomma, la Juve viene prima dell’Inter.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000