Mercoledì 28 Settembre 2016 | 20:46

LA VERGOGNA

Il Comune ristruttura il cinema Astoria, vandali entrano e tagliano due schermi

L'assessore Pulini: «Stiamo investendo 500mila euro, questi atti non ci fermeranno di certo»

Il Comune ristruttura il cinema Astoria, vandali entrano e tagliano due schermi

RIMINI. Avevano appena cominciato a rimetterlo a posto: l’Astoria. Ma alcune persone sono entrate a fare danni, in particolare sono stati tagliati i due schermi. Nel corso del fine settimana i malviventi si sono introdotti all’interno dell’ex cinema teatro Astoria, attualmente oggetto di lavori di riqualificazione.

A fare la scoperta sono stati ieri mattina i tecnici di Comune e Anthea che, una volta entrati nella struttura per attuare i lavori di risistemazione cominciati la scorsa settimana, hanno riscontrato evidenti segnali di intrusione. Il danno più grave provocato riguarda gli schermi di proiezione delle due sale, entrambi tagliati, ma sono state rotte anche alcune serrature, vetri e arredi.

«Un episodio che ci indigna - sottolinea l’assessore alla cultura Massimo Pulini - ma che di certo non fermerà il percorso di riqualificazione di una struttura che sarà parte integrante dell’offerta di contenitori culturali della città, al fianco di Fulgor e Teatro Galli. Ricordo che abbiamo voluto tenacemente tornare in possesso dell’immobile dopo sei anni di oblio: proprio nel giugno scorso abbiamo ricevuto le chiavi dell’ex cinema, a seguito della decisione del Tribunale di rilasciare l’immobile al Comune affinché tornasse a essere un luogo di interesse pubblico, a servizio della comunità. Un impegno che stiamo perseguendo: da qualche giorno infatti sono partiti i lavori di sistemazione, in previsione del primo evento del nuovo corso dell’Astoria, un laboratorio-atelier promosso da una delle più importanti realtà culturali italiane, i Motus, e che ha un respiro internazionale. I lavori in corso sono solo un primo stralcio dei 500mila euro stanziati a bilancio per il recupero funzionale di una struttura unica nella città per le sue caratteristiche e che vogliamo trasformare in un luogo polifunzionale delle creatività. Abbiamo combattuto per riappropriarci di questo spazio storico di Rimini, non ci faremo certo intralciare dal gesto stupido di qualche vandalo, anzi spingeremo sull’acceleratore».

Attualmente sono in corso i primi lavori per la rifunzionalizzazione del foyer e per sistemare le aree esterne, in previsione del laboratorio che prenderà il via il 18 giugno. Nello specifico attraverso i lavori, dal costo stimati di 37mila euro, saranno recuperati gli spazi dell’atrio-foyer al piano terra, con utilizzo di parte della sala per la proiezione di video e immagini di repertorio, i servizi igienici e l’atrio. Inoltre saranno resi fruibili i percorsi esterni di accesso dalla via Euterpe e la terrazza al piano primo. Questi interventi rientrano nel progetto complessivo, per cui l’amministrazione comunale ha stanziato 500mila euro e per cui è già partita l’attività di progettazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000