Lunedì 26 Settembre 2016 | 20:58

SIC DAY 2015 A CORIANO

Rombano i motori nel segno di Simoncelli

Emozioni forti nel paese di Marco. E oggi si replica con tante iniziative

Rombano i motori nel segno di Simoncelli

CORIANO. Sulle strade del Sic domina sempre il numero 58. E’ partito ieri e proseguirà anche oggi il 4° motomemorial Sic Day 2015 con tante iniziative che hanno animato il paese nel ricordo del campione romagnolo di motociclismo che nessuno può dimenticare. Dopo il motogiro per le strade del Sic e la sfilata di auto dedicate a Simoncelli, con una “fiammata” di 58 secondi si è aperto ufficialmente il motomemorial.

 

Da quel tragico 23 ottobre 2011 quando, in un terribile incidente avvenuto durante il Gran Premio della Malesia, perse la vita Marco Simoncelli, Coriano non ha mai smesso di rendergli omaggio e di organizzare eventi per ricordare il suo talento, la sua semplicità e la sua allegria. Ieri è andata in scena la prima giornata del Sic Day 2015 organizzato dai “58boys” in collaborazione con la Fondazione Marco Simoncelli e ancora una volta il paese si è riempito di persone, di iniziative, di stand dedicati al SuperSic, ma soprattuto di emozioni forti.

Intorno alle 15 le moto hanno iniziato a rombare e sono partite per il motogiro sulle strade del Sic, quelle dove Marco viveva, che percorreva ogni giorno e dove ha lasciato il segno. Poi è stata la volta della sfilata delle auto, tutte rigorosamente modificate e dedicate a Simoncelli, per il centro di Coriano. A fare da cornice al tutto, gli stand presenti nelle strade e in piazza nel nome del Sic. Poi verso sera il via ufficiale al Sic Day 2015 con la potente “fiammata” della durata di 58 secondi e il grande abbraccio collettivo di tutto il paese. La festa è proseguita anche nella serata con la musica di Martin Finnigan e con la V-band di Luca Cassol, ovvero “capitan ventosa”.

«C’era tantissima gente - afferma il papà di Marco, Paolo Simoncelli - è sempre una grande emozione perchè la gente continua a venire nel tempo e il calore che trasmette è qualcosa di grande. Ogni volta è una festa bellissima, certo se Marco fosse qui sarebbe meglio, ma lui è sempre nel cuore di tutti e questo si avverte. Tanti mi chiedono di lui e non vogliono mai lasciarmi e a visitare il Museo vengono 50mila persone all’anno. Questo è calore vero».

Visibilmente emozionata anche Domenica Spinelli, sindaco di Coriano. «Per tutta la giornata ho condiviso una forte emozione con tutti, da sindaco, ma soprattutto da cittadina. C’erano motociclisti arrivati anche dall’estero, Marco ha portato Coriano nel mondo e ora continua a portare il mondo a Coriano. E’ un ragazzo che ha cambiato la storia, che è riuscito a metterci tutti insieme. Oggi non ho pronunciato frasi istituzionali ma ho letto la mail di un ragazzo che non è potuto venire perchè ha dei problemi ma che è voluto essere presente e partecipare all’abbraccio collettivo di Coriano per Marco».

E oggi si ricomincia con un nutrito programma: alle 9 Apertura del Motojunior in collaborazione con la Fmi al parco dei cerchi, dove bambini dagli 8 ai 14 anni potranno sotto l’occhio vigile di ispettori Fmi provare delle moto Minicross. Alle 11 partenza del motogiro “Sulle strade del Sic” da Coriano, S.Savino, Croce, Morciano, Ponte nuovo sul conca, San Giovanni in Marignano, Tavullia, Gradara, Cattolica. Verso le 12.45 il motogiro arriverà al Misano World Circuit Marco Simoncelli per la parata. Le moto, in concomitanza con il Civ all’uscita andranno in corteo fino a Coriano dove si transiterà in centro e dove ci si potrà sbizzarrire in un minuto di sgasate e born out. La festa proseguirà in paese, alle 16 una gigantografia del Sic verrà trasportata in cielo dai dei palloncini e alle 17.30 un’altra “fiammata” di 58 secondi chiuderà il Sic Day.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000