Domenica 04 Dicembre 2016 | 21:18

AL VIA LA SPERIMENTAZIONE

San Giuliano, rivoluzione sulle strade

Piazzale Vannoni, si spengono i semafori e cambiano sensi di marcia tra oggi e domani

San Giuliano, rivoluzione sulle strade

RIMINI. Occhio ai cartelli: cambiano diversi sensi di marcia, si spengono i semafori, vengono chiuse delle strade e vietate le svolte a sinistra. La rivoluzione sperimentale della viabilità a San Giuliano, attorno alla nuova rotatoria di piazzale Vannoni, sarà completata, a partire da oggi, nel giro di 48 ore: tutto in vista della pedonalizzazione del ponte Tiberio, prevista nel 2016.

L’annuncio repentino dei cambi, che dalla carta passano al concreto, è stato fatto solo ieri da parte dell’amministrazione: forse un po’ in ritardo visto il complicato valzer di sensi di marcia a cui bisognerà abituarsi già da subito.

Nello specifico, oggi saranno messi a lampeggiare i semafori tra viale XXIII Settembre e via Carlo Zavagli e viale Spluga; a questo incrocio (altezza bar Cesari) sarà vietata anche la svolta a sinistra, da qualsiasi strada si provenga. Obiettivo, rendere più spedita la circolazione lungo l’asse principale che va, con una fitta serie di rotatorie fatte, in costruzione e previste, dal centro commerciale Malatesta fino a Miramare.

Lo stesso discorso, ma da domani e andando verso il ponte dei Mille, sarà fatto per i semafori tra via Matteotti e via Leonida Bissolati: luci messe a lampeggiare e divieto di svolta a sinistra. Non solo, via Bissolati, dove c’è l’ufficio postale, cambierà il senso unico: si potrà andare solo in direzione via Matteotti-viale Tiberio.

Lungo tutto quest’ultimo viale, poi, ci sarà il doppio senso, compreso quindi anche il tratto davanti al Conad, fino a raggiungere la nuova rotatoria di piazzale Vannoni. Cambio anche per via San Giuliano, che non sarà più a senso unico ma avrà il doppio senso con direzione pure verso via Bissolati.

La strada poi che si prendeva per andare da via Matteotti, girando a sinistra, verso in viale Tiberio, sarà chiusa alle auto. Non è finita: poco più in là, verso nord, via Toselli sarà a senso unico: la direzione andrà da via Madonna della Scala alla rotatoria di piazzale Vannoni.

Risalendo ancora verso nord, divieto di svolta a sinistra uscendo da via San Bernardo, altezza Ritter bar: ci si potrà immettere solo in viale XXIII Settembre senza più tagliare la carreggiata, manovra che fino a ieri era permessa vista la linea tratteggiata.

Un cambio che non sarà semplice da metabolizzare per chi va in auto e si muove ormai con “automatismi”, come spigano anche dall’amministrazione, che già da oggi ha previsto uno spiegamento di pattuglie dei vigili per monitorare la situazione. Il problema sarà infatti quello di «prestare attenzione alla nuova segnaletica che sarà messa», chiariscono ancora dal Comune, dove hanno previsto un mese di sperimentazione. All’interno di questo arco di tempo, puntualizza Palazzo Garampi in una nota, «saranno valutati i dati e le indicazioni dei cittadini per mettere in atto gli eventuali accorgimenti, e sarà fatta l’analisi del flusso del traffico». L’obiettivo prioritario resterà comunque «la fluidificazione e il decongestionamento della viabilità associato alla sicurezza non solo in quel quadrante urbano ma nell’intera parte nord e centrale della città».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000