Giovedì 29 Settembre 2016 | 01:55

MISANO

Arrestato in disco con la "droga dello stupro"

I carabinieri sorprendono 35enne mentre versa alcune gocce nei bicchieri e in una bottiglia d'acqua

Arrestato in disco con la "droga dello stupro"

MISANO. Lo hanno sorpreso in discoteca mentre versava nei bicchieri di una coppia di ragazzi alcune gocce di Ghb, meglio conosciuta come la “droga dello stupro”. A finire in manette sabato notte, con l’accusa di per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 35enne pregiudicato bolognese. L’arresto è stato effettuato dai carabinieri di Misano nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, all’interno di una notissima discoteca della collina misanese. Verso le 3 di notte l’uomo è stato notato all’interno della discoteca dai militari in borghese mentre, nei pressi dei bagni del locale, versava delle gocce di sostanza liquida all’interno di due bicchieri e successivamente in altri due bicchieri di una coppia appena incontrata e poi addirittura in una bottiglia di acqua. Sottoposto a controllo il 35enne è stato trovato in possesso di un flaconcino, che nascondeva nelle mutande, con all’interno 30 milligrammi di Ghb e 5 grammi di mefredone, suddiviso in 5 dosi. Pertanto il 35 enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria per il rito direttissimo che si celebrerà oggi in tribunale a Rimini. I carabinieri sottolineano che il sequestro della sostanza stupefacente rappresenta uno dei primi e rari sequestri di questa sostanza in riviera romagnola.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000