Sabato 01 Ottobre 2016 | 09:00

Più letti oggi

FAENZA

Rubano un'auto e fuggono per i campi: arrestati due quindicenni

La proprietaria del mezzo li vede dalla finestra di casa nel proprio cortile

Rubano un'auto e fuggono per i campi: arrestati due quindicenni

L'auto recuperata

FAENZA. L’ultimo dell’anno hanno deciso di “festeggiarlo” in un maniera singolare certamente, ma altrettanto pericolosa e non priva di conseguenze. Due quindicenni, uno di Faenza e uno di Ravenna, hanno deciso di rubare un’auto e provare il brivido sia del furto che della fuga. Una fuga durata davvero poco, mentre ora entrambi dovranno rispondere della bravata alla giustizia.

Ecco come è andata. I carabinieri della stazione Borgo Durbecco di Faenza, a seguito di una segnalazione arrivata nel pomeriggio del 31 dicembre al numero di emergenza 112, hanno rintracciato e tratto in arresto due 15enni, uno residente a Ravenna e l’altro di Faenza, per un furto aggravato in concorso all’interno di un’abitazione.

I due ragazzini erano stati visti aggirarsi con fare sospetto nei pressi di un’abitazione della prima periferia faentina, in un’area già di campagna. A segnalare la loro presenza era stata una donna che li aveva visti sul retro del cortile di casa propria dove era parcheggiata la sua Fiat 600. La proprietaria di casa accortasi della presenza dei giovani, insospettita dai loro movimenti, dapprima era uscita di casa per verificare quali fossero le loro intenzioni, ma i due, senza dare alcuna spiegazione, si erano semplicemente allontanati.

Dopo circa mezz’ora, però, la stessa signora si accorgeva che i due ragazzi erano entrati nuovamente dentro al suo cortile, ma questa volta non faceva in tempo ad uscire di casa che i due si erano già infilati a bordo dell’auto e, approfittando del fatto che le chiavi erano inserite nel quadro di accensione, la mettevano in moto e si allontanavano rapidamente in direzione di Reda. La signora a quel punto chiamava immediatamente il 112. Una pattuglia dell’Arma che si trovava in zona si recava immediatamente sul posto e rinveniva l’auto abbandonata, ancora accesa, sul ciglio della strada, in prossimità di alcuni campi coltivati, a circa un chilometro da dove era stata rubata. I due ladri intanto si erano già dati alla fuga attraverso i campi.

I militari, grazie anche alla tempestiva segnalazione al 112 ed alla puntuale descrizione data dalla proprietaria dell’auto rubata, riuscivano a rintracciare i due ragazzi mentre percorrevano una strada limitrofa, con le scarpe e parte dei vestiti sporchi di fango.

Considerando la situazione ancora in flagranza di reato, i due minorenni sono stati arrestati e affidati ai rispettivi genitori fino all’udienza di convalida da parte del gip del tribunale per i minorenni di Bologna, la dottoressa Anna Filocamo, che, valutati i reati nonché la gravita di quanto commesso, ha convalidato l’arresto ed ha emesso per il 15enne ravennate l’ulteriore misura cautelare del collocamento in una comunità minorile, mentre per il 15 enne faentino ha imposto varie prescrizioni tra le quali l’obbligo di permanere in casa in ore serali. .

I carabinieri della compagnia di Faenza anche in questo caso ci tengono a evidenziare l’importanza dell’immediata segnalazione fatta al 112 che, in questo caso, ha permesso di rintracciare in tempi brevi gli autori del reato evitando altre spiacevoli conseguenze. L’invito dell’Arma è quindi quello di segnalare sempre al numero di emergenza 112 qualsiasi situazione anomala.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000