Giovedì 29 Settembre 2016 | 07:00

TRAGEDIA IN VIA TRIESTE

Si schianta contro un camion, muore una mamma di 47 anni

L'incidente ieri alle 14.30. La donna viaggiava verso Ravenna quando è avvenuto l'impatto con il tir

 Si schianta contro un camion, muore una mamma di 47 anni

RAVENNA. Mentre procedeva lungo via Trieste alla guida di una Multipla si è scontrata contro un tir proveniente dalla parte opposta. Un urto violentissimo che non ha lasciato scampo a Daniela Bonazza, 47enne di Marina di Ravenna, paese dove viveva con il marito e i figli di 13 e 17 anni. Impiegata in una cooperativa di pesca, da poche settimane aveva perso il padre.

Molto conosciuta in paese, in gioventù aveva giocato a pallavolo vincendo anche alcuni campionati a livello dilettantistico. «Era una delle titolari della squadra che dall’Under 14 arrivò alla serie D» ricorda l’ex presidente della Pro loco di Marina di Ravenna, Marino Moroni che all’epoca era stato suo allenatore.

La sciagura costata la vita alla 47enne è avvenuta nel primo pomeriggio di ieri, poco dopo le 14.30, nel tratto di via Trieste parallelo al lungomare compreso tra le due rotonde.

L’esatta dinamica dello scontro è al vaglio del personale dell’infortunistica della polizia municipale; gli agenti hanno anche sentito alcuni operai che si trovavano nei paraggi, impegnati nel taglio di alcuni arbusti ai margini della carreggiata, il cui contributo potrebbe agevolare il compito degli accertatori.

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti sembra che la donna stesse procedendo lungo il rettilineo in direzione di Ravenna quando - per cause in corso di accertamento - è finita contro l’autoarticolato condotto da un 51enne di Chieti che viaggiava nella direzione opposta.

Nonostante la tempestiva richiesta di intervento alla centrale operativa del 118, quando i soccorritori sono giunti sul posto per la donna non c’era purtroppo più nulla da fare.

Troppo gravi le lesioni riportate dalla signora nello scontro. Per estrarre il corpo senza vita dall’abitacolo, è stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco.

Del fatto è stato informato anche il magistrato di turno che ha disposto il sequestro penale dei veicoli per assicurarne lo stato fino al termine delle indagini.

A supporto dei colleghi impegnati nei rilievi, sul posto sono intervenuti anche i colleghi dell’Ufficio Mare che hanno gestito la viabilità a senso unico alternato fino alle 19.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000