Domenica 25 Settembre 2016 | 02:17

FOLLIA IN STRADA

Incrocio della morte: c'è chi passa col rosso ai 150 all'ora

T-red al via: il primo giorno già 34 multe

Incrocio della morte: c'è chi passa col rosso ai 150 all'ora

Un'immagine di repertorio dell'incrocio

RAVENNA. Colpiti e affondati. Il T-red all’incrocio della morte è appena entrato in funzione e ha già fatto sfacelo di punti della patente: oltre 200 quelli decurtati in un solo giorno. In 24 ore, partite già 34 multe. Tanti quelli beccati ad attraversare col rosso. E tra questi, anche gli irriducibili del pedale pesante: il T-red non potrà fare le multe per eccesso di velocità, ma può registrare a quanto i bolidi in contravvenzione passano. E tra i 34 multati, c’è anche chi ha sfrecciato col rosso sulla Classicana sfiorando addirittura i 150 chilometri all’ora, quando il limite è dei 50: un soffio e sarebbe stata una tragedia.

Dunque, ora che il sistema semaforico intelligente piazzato all’incrocio tra l’Adriatica e la Ravegnana ha terminato il suo periodo di sperimentazione, da appena tre giorni registra sul serio le vetture che passano col rosso e fa partire le multe.

Ed è bastato dare un’occhiata ai dati raccolti nelle prime 24 ore di attivazione per rendersi conto di quanto fosse urgente un sistema di vigilanza sull’incrocio non a caso detto “della morte”: tra la mezzanotte del primo settembre e quella seguente, in decine quindi si sono fatti beffa del colore del semaforo. Diciannove quelli beccati sulla direttrice di Ferrara, 15 verso Rimini: 26 sono auto, e ben nove i camion.

Erano molti di più quelli registrati dal T-red, ma tra questi la Polizia municipale ha fatto una scrematura dovuta, epurando quelli che, rimasti “bloccati” al centro dell’incrocio nella loro svolta sulla Ravegnana, sono passati col rosso a causa dell’attesa. Ovviamente questi ultimi non vengono multati.

«Per tutti gli automobilisti la sanzione prevista dal codice della strada è pari a 162 euro con decurtazione di 6 punti dalla patente, solo per quattro di loro la sanzione sarà maggiorata di un terzo (216 euro) perché commessa in orario notturno», cioè tra le 22 e le 7 del mattino, come spiega il comandante della Municipale Stefano Rossi.

Il «Sirio Red - aggiunge il comandante - pur rilevando anche la velocità di attraversamento dell’intersezione Adriatica-Ravegnana, il cui limite in quel tratto risulta di 50 chilometri orari, non consente di sanzionare i veicoli per il superamento dei limiti di velocità, poiché non omologato per tale violazione».

Ma questo non vieta alla Municipale di registrare comunque le auto e i camion che, in barba al rosso, passano pur ad alta velocità. E anche nel giorno di inaugurazione del T-red è saltato fuori il solito frettoloso: sulla Classicana, “volava” sotto il semaforo a 145 chilometri all’ora.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000