Lunedì 26 Settembre 2016 | 02:13

MIRABILANDIA

Divertical chiuso fino a settembre

Il gioco aveva appena passato il collaudo

Divertical chiuso fino a settembre

RAVENNA. Guasto all’ottovolante a Mirabilandia e in nove rimangono sospesi a tredici metri da terra per 40 minuti: l’attrazione aveva appena passato il collaudo. Ora, per precauzione e per permettere il controllo nel dettaglio del gioco, il Divertical rimarrà chiuso per tutto il mese. Non riaprirà prima di settembre.

Dunque, è stato di certo un guasto, lunedì pomeriggio, ad arrestare la corsa della locomotiva del Divertical, una delle più nuove attrazioni del parco divertimenti di Fosso Ghiaia: poco prima delle 16, a bordo, c’erano nove passeggeri. Sono rimasti fermi, sospesi in aria, in posizione inclinata su un fianco, per 40 minuti: il tempo necessario per permettere alle autoscale dei vigili del fuoco e della sicurezza interna di intervenire e mettere tutti in salvo, uno per uno. Nessuno è rimasto ferito e nessuno ha presentato al momento né denuncia né richiesta di risarcimento, ma i momenti di tensione non sono mancati. E almeno uno dei passeggeri ha richiesto le cure mediche per calmare il proprio stato d’ansia. Comunque, fin dai primi momenti, i tecnici di Mirabilandia si sono messi al lavoro alla ricerca del guasto che possa aver richiesto l’arresto della corsa. Eppure, il tagliando alla macchina, l’avevano appena fatto. Proprio pochi giorni prima di Ferragosto, l’attrazione era rimasta chiusa per il collaudo che, ciclicamente, viene fatto ai giochi. Nei casi poi dei prototipi, come appunto il Divertical, l’ottovolante acquatico più alto del mondo, i collaudi sono ancora più frequenti. Ora, tutto è in mano un’altra volta ai collaudatori. Che, dopo un primo esame al macchinario, hanno deciso di tenere del tutto chiusa l’attrazione fino a fine agosto. Il tempo permetterà quindi di fare un’ispezione completa al mezzo, nonostante il controllo dei giorni scorsi. D’altronde, per quanto il protocollo di sicurezza abbia funzionato alla perfezione, rimane il fatto che nove passeggeri sono rimasti sospesi in aria per più di mezz’ora e in una posizione innaturale, con lo sguardo rivolto verso il precipizio alto ben tredici metri. Nulla rispetto all’altezza più alta che può raggiungere il gioco, 60 metri, ma comunque abbastanza per spaventarsi. La locomotiva carica dei nove passeggeri, in quel momento, stava correndo da sola sul circuito del Divertical: registrato il guasto, il macchinario si è fermato automaticamente in base proprio al presidio di sicurezza. E il treno, però, si è arrestato là dov’era inclinato sul lato. Ai passeggeri, una volta fatti scendere, Mirabilandia ha offerto l’acqua e un ingresso omaggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000