mercoledì 16 aprile 2014 | 15:03

IL CASO

Giovani prostitute davanti alla stazione in pieno giorno

Giovani prostitute davanti alla stazione in pieno giorno

IMOLA. Due ragazze giovanissime che si prostituiscono per pochi soldi, in pieno giorno, davanti alla stazione dei treni. È la denuncia di Daniele Marchetti, segretario della Lega nord imolese, che le ha incontrate oggi verso le 13. «Proprio davanti all’ingresso, una mi si è avvicinata proponendosi per appena 10 euro. Intanto l’altra veniva “accolta” da un signore anziano sulla sua auto, parcheggiata dietro all’aiuola dove vengono lasciate le biciclette. Sono di carnagione olivastra, capelli scuri. Per quanto ho potuto vedere potrebbero anche essere minorenni». Marchetti ha avvertito la polizia «ma mi hanno risposto che non è un caso eclatante e che non avrebbero mandato nessuno» riferisce. L’episodio peraltro sarebbe abituale, con prestazioni consumate, appunto, in auto o nei bagni della stazione. «L’amministrazione deve fare qualcosa - conclude il segretario leghista - quella zona è completamente allo sbando».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000