Domenica 25 Settembre 2016 | 17:41

PUNTA MARINA

Vigili negli stradelli, sanzioni salate

L'assessore alla sicurezza Martina Monti ricomincia il volantinaggio informativo nei lidi

Vigili negli stradelli, sanzioni salate

RAVENNA. Sono state una ventina le multe staccate nella sola giornata di ieri dalla Polizia municipale per la sosta negli stradelli retrostanti gli stabilimenti balneari. Le multe sono state fatte tutte a Punta Marina, mentre a Marina di Ravenna il parcheggio è stato evidentemente molto più disciplinato. Dati comunque lontani da quelli dell’anno scorso e lontanissimi da quelli del 2012, quando nei primi due weekend di giugno si toccò la cifra di oltre seicento verbali. Numeri che fecero poi scattare infuocate polemiche oltre che ricorsi al Tar. Ovviamente due anni fa si trattava di un’ordinanza appena varata che sanzionava abitudini decennali dei ravennati e la presenza dei vigili in spiaggia culminò con una vera “strage di multe” dall’importo notevole di 206 euro. Ad aggravare quella situazione anche una campagna informativa forse partita in ritardo. Memore di quelle polemiche anche quest’anno è continuata l’opera di volantinaggio condotta in prima persona proprio dall’assessore Martina Monti: «Stamattina - ha scritto ieri l’assessore sul suo profilo Facebook - abbiamo fatto il primo giro informativo sull’ordinanza per la regolamentazione delle soste sia a Marina di Ravenna che a Punta Marina nell’area retro dunale. Ringrazio la Cooperativa Spiagge Ravenna, la Pro Loco di Marina di Ravenna, l’Ufficio Decentrato del mare e il Consiglio Territoriale del Mare per avermi aiutata! EVITATE LA MULTA!!! To be continued...».

L’ordinanza del sindaco venne emanata due anni fa (all’inizio solo per Marina di Ravenna) principalmente per motivi di sicurezza: la presenza di auto o scooter nelle zone demaniali poteva infatti ostacolare il passaggio delle ambulanze. Per questo fino al 15 ottobre la sosta e gli accessi dei mezzi motorizzati sono consentiti solo ed esclusivamente in precise aree demaniali delimitate con paletti e corde e segnalate da cartelli. La delimitazione delle aree è a carico dei bagnini.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000