Lunedì 26 Settembre 2016 | 12:27

FAENZA

Bigorda d'oro, vince il rione Rosso

Trionfo di Usurpatore e del cavaliere Valentino Medori

Bigorda d'oro, vince il rione Rosso

FAENZA. E’ del rione Rosso la Bigorda d’oro 2014, XVIII edizione. Usurpatore, purosangue inglese di sei anni, montata da messer Valentino Medori, riporta l’ambito trofeo in via Campidori. E’ la quarta volta nel palmares di Porta Imolese, i cui rionali ieri sera hanno festeggiato fino a notte offrendo uno spettacolo nello spettacolo con la trionfale parata di rientro in centro storico trasformato in un ginepraio urlante di persone, tra brindisi, selfie con il cavaliere, tributi al cavallo, applausi e schiamazzi.

E’ stata una giostra combattuta ed equilibra, con qualche brivido per la caduta nelle tornate iniziali di Luca Poli di Durbecco e Matteo Tabanelli del Nero, comunque subito rialzatisi senza danni. Colpo di scena nella terza serie quando il maestro di campo ha annunciato il ritiro di Luca Poli (Borgo Durbecco) per problemi fisici al cavallo, Quirino di Chia.

Una giostra chiusa alla fine con 8 scudi (en plein) conquistati dal vincitore. Secondo il rione Giallo, affidato a Luca Beoni su un’Albanella apparsa abbastanza appannata, rimasto a 4 scudi.

A quota 4 anche il Verde, terzo, con Diego Cipiccia su Bum Bum, mentre in quarta posizione il binomio del Nero Tabanelli/Tot Reserve. Ultimo il Bianco di messer Luca Poli con un solo scudo.

Incoronato dunque re del campo Valentino Medori, 31enne, controllore di volo all’aeroporto di Bologna. Lo scorso anno, subì un infortunio e fu sostituito all’ultimo da Luca Milan.

«Dedico la vittoria a tutti i miei rionali che mi hanno sostenuto e alla mia scuderia, lo sanno loro i sacrifici fatti», ha commentato a caldo il vincitore.

«E’ stata un’edizione vinta in modo netto dal Rosso - ha riferito il magistrato del palio Giovanni Malpezzi, sindaco di Faenza -. Peccato per Borgo Durbecco che ha dovuto ritirarsi. Una dimostrazione comunque di passione e attenzione da parte della città che ha partecipato in massa».

Il premio al miglior gruppo giovanile nel corteo storico (premio sindacato panificatori Ascom) è andato al rione Rosso per aver dato originalità e grazia al corteo. Il premio per il miglior tempo dell’orologeria Baravelli se l’è aggiudicato Matteo Tabanelli del Nero su Tout Reserve (12.434).

Francesco Donati

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000