Giovedì 08 Dicembre 2016 | 15:16

DEVASTATA UNA FILIALE

Sradicano bancomat e fuggono

Inseguimento da brividi a tutto gas. In curva i ladri perdono il bottino

Sradicano bancomat e fuggono

RAVENNA. Sfruttando un carro attrezzi come ariete hanno fatto irruzione all’interno della banca e, senza andare troppo per il sottile, con l’ausilio di un muletto hanno prelevato l’intero bancomat. Intercettati dai carabinieri durante la concitata fuga, i malviventi hanno però perso il prezioso carico prima di abbandonare il veicolo e fuggire senza un centesimo attraverso i campi.

Un assalto andato a vuoto quello messo a segno nelle prime ore di ieri - verso le 3 - ai danni della filiale di San Pancrazio della Cassa di risparmio di Ravenna. Ad agire almeno cinque uomini, tre dei quali si sono introdotti all’interno dello sportello dopo essersi aperti un varco con il furgone lanciato contro la vetrata d’ingresso della banca, mentre altri due si trovavano all’esterno. Un commando preparato che aveva studiato il piano nel dettaglio senza però fare i conti con l’intervento celere dei militari che hanno incrociato il gruppo mentre si stava allontanando col bottino.

I malviventi si erano avvicinati all’obiettivo con due veicoli, il carro attrezzi su cui avevano caricato il muletto (poi abbandonato sul posto dopo l’uso) e un’auto, sembra un’Alfa Romeo. Una volta dopo aver sfondato l’ingresso, con il mezzo meccanico hanno letteralmente sradicato il bancomat dalla parete, caricandolo sul furgone e allontanandosi.

Ma la loro azione aveva fatto scattare immediatamente i sistemi di sicurezza; l’allarme collegato alle forze dell’ordine è entrato in azione e nel giro di pochissimi minuti una pattuglia dei carabinieri di Russi si è portata in zona.

Durante il tragitto i militari hanno incrociato i ladri che si stavano dileguando. Fatta immediatamente inversione, i carabinieri si sono posti all’inseguimento dei banditi che, in prossimità di una curva, hanno perso la cassaforte con il denaro, scivolata nel fossato. L’inseguimento è poi proseguito fino a quando i malviventi si sono divisi; i tre sull’auto si sono diretti verso Villafranca mentre gli altri due sul furgone sono andati in direzione della Bassa Romagna prima di abbandonare il mezzo in un campo e allontanarsi a piedi facendo perdere le loro tracce nell’oscurità. Il bancomat, ammaccato ma integro, è stato riportato alla filiale, regolarmente operativa per tutta la giornata di ieri nonostante gli evidenti danni strutturali provocati dai ladri. Gli inquirenti che seguono le indagini hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’istituto di credito alla ricerca di elementi che possano portare all’individuazione dei responsabili.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000