RAVENNA

Scia di sangue tra Emilia e Romagna, Norbert Fehér sentito a fine mese in videoconferenza

Accusato di due omicidi e sospettato di quello del vigilante ucciso a Savio, fissata l'udienza preliminare

08/10/2018 - 12:28

Norbert Fehér sentito a fine mese in videoconferenza

RAVENNA. Dovrebbe essere sentito a fine mese in videoconferenza Norbert Feher, accusato della morte del barista di Budrio Davide Fabbri e della guardia volontaria di Portomaggiore Valerio Verri oltre che sospettato per l'omicidio della guardia giurata Salvatore Chianese, ucciso durante il turno di controllo notturno alla cava di Savio il 30 dicembre del 2015. Le autorità spagnole hanno dato l'ok per la fissazione dell'udienza preliminare con il gup Alberto Ziroldi. Feher, detenuto nel carcere di massima sicurezza di Zuera, a Saragozza, dallo scorso dicembre, era stato fermato dopo altri tre omicidi. Nei suoi confronti la scorsa primavera il sostituto procuratore Marco Forte e il procuratore capo di Bologna Giuseppe Amato avevano formalizzato la richiesta di rinvio a giudizio per gli omicidi commessi nel Bolognese e nel Ferrarese.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c