RAVENNA

Ciclista 15enne in gara si schianta a Russi contro la propria ammiraglia

Il ragazzo era rimasto staccato dal gruppo e stava spingendo al massimo per rientrare

08/10/2018 - 11:45

Ciclista 15enne in gara si schianta a Russi contro la propria ammiraglia

Foto Massimo Fiorentini

RUSSI. Stava cercando di recuperare terreno dopo essere rimasto staccato dal gruppo. L’ammiraglia, che lo stava precedendo, è stata costretta a rallentare, e il giovanissimo ciclista le è piombato addosso, schiantandosi contro e infine volando pesantemente a terra. Restato incosciente per qualche minuto, è stato soccorso e quindi trasportato con urgenza al Bufalini di Cesena. Qui, dopo qualche ora di osservazione, la sua situazione è via via migliorata, tanto che già in serata pareva che i medici potessero procedere alle dimissioni. L’incidente è successo ieri attorno alle 9.30 a Russi, durante lo svolgimento della gara per allievi under 16 Lugo-San Marino. Protagonista, suo malgrado, un 15enne ravennate, componente della squadra Pedale Azzurro - Rinascita Ravenna.

L’incidente

Stando a una prima ricostruzione dell’accaduto, accertata dagli agenti della polizia municipale di Russi intervenuti per i rilievi, pare che il ragazzo fosse rimasto isolato dal gruppo che si era in precedenza spaccato in più tronconi a causa di una caduta che aveva coinvolto altri atleti.

Stava tallonando la propria ammiraglia lungo la provinciale Molinaccio, con direzione Russi-San Pancrazio. All’incrocio con via Calderana, con tutta probabilità per consentire a un’altra vettura di svoltare, la vettura della squadra ha rallentato. Il 15enne, che stava spingendo sui pedali per cercare di rientrare nel gruppo, procedendo a testa bassa e a forte velocità, non si è accorto di quanto stava succedendo davanti, tanto da non riuscire a frenare per evitare l’impatto con la parte retrostante dell’ammiraglia.

Sbalzato a terra

In seguito all’urto, il 15enne è stato sbalzato a terra, cadendo tra l’altro su un muretto che delimitava la strada dalla pista ciclabile. Sono stati attimi di paura perché il giovanissimo ciclista aveva perso i sensi: è rimasto senza conoscenza per qualche minuto, gettando nell’angoscia prima di tutto gli occupanti della stessa ammiraglia (tra i quali c’era il padre), subito scesi a constatare le condizioni del ragazzo.

Gli uomini del 118 sono arrivati sul posto a bordo di un’ambulanza e dell’elimedica, che ha poi provveduto a caricare il 15enne e a trasportarlo al Bufalini. I medici non gli hanno constatato fratture, ma un forte trauma cranico (il caschetto si è praticamente disintegrato nello scontro) e una serie di abrasioni, escoriazioni, scorticature ed ematomi vari.

La gara

La Lugo-San Marino è una classicissima giunta alla 61ª edizione. Organizzata dalla Ciclistica Baracca, chiudeva la stagione degli Allievi. Vi stavano partecipando oltre 150 corridori, provenienti anche da Umbria, Marche, Abruzzo e Toscana.La corsa di quest’anno rendeva omaggio a Michael Antonelli, giovane promessa del ciclismo sammarinese, che non ha più ripreso conoscenza dopo la drammatica caduta nella Firenze-Viareggio del 14 agosto scorso: è stato da poco trasferito dall’ospedale di Firenze alla clinica di Montecatone nell’Imolese.

Altro servizio a pag. 46

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c