Lunedì 05 Dicembre 2016 | 01:26

PINARELLA DI CERVIA

Dietro la facciata di circolo ricreativo si celava un locale di lap dance

Il gestore denunciato e sanzionato dagli uomini della polizia amministrativa e della squadra mobile. Trovato un registro con annotata l'attività delle ragazze. Identificati anche una ventina di clienti

Dietro la facciata di circolo ricreativo si celava un locale di lap dance

CERVIA. Altro che tornei di beccaccino, briscola o tresette. Stando infatti all’esito del blitz della polizia effettuato nei giorni scorsi a Pinarella di Cervia, dietro la parvenza di un circolo privato non si celava un tradizionale ritrovo legato al passatempo. O meglio, il passatempo ricreativo c’era ma l’attività che vi si esercitava all’interno non era delle più comuni per locali del genere; il circolo era infatti stato trasformato in un night club con tanto di intrattenimento di lap dance. A fare la scoperta sono stati gli uomini della polizia amministrativa e della squadra mobile che nel corso dell’accertamento hanno identificato una ventina di avventori mentre parecchi altri clienti hanno evitato il controllo perché ancora all’esterno del locale al momento dell’ispezione. A confermare l’attività hot che si celava all’interno quattro elementi chiave: la presenza di ragazze in abbigliamento succinto, un quaderno predisposto come registro in cui erano annotati i nomi delle giovani, le tariffe applicate alle consumazioni effettuate dai clienti e i minuti trascorsi dagli stessi a colloquiare con le predette, un palo in acciaio installato in posizione verticale al centro della pista da ballo e una porzione attigua, delimitata da alcune paratie, trasformata in una zona privée. Fattori che hanno reso evidente come non si trattasse di un circolo privato ma di un locale di pubblico spettacolo. Per tale ragione il presidente pro tempore dell’attività, risultato a tutti gli effetti il gestore, è stato denunciato dalla Divisione di polizia amministrava e sociale all’autorità giudiziaria per aver adibito il circolo privato a locale di pubblico spettacolo senza aver ottenuto la prevista agibilità dalla Commissione comunale di vigilanza; a suo carico è stato inoltre elevata una contravvenzione amministrativa per non avere comunicato alla Questura la somministrazione di bevande alcoliche all’interno del circolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000