RAVENNA

Festa nazionale dell'Unità di Ravenna, Di Maio declina l'invito

In programma match Fico-Delrio e Giorgetti-Orfini. Ad aprire la kermesse, venerdì, Martina. Il 6 settembre Renzi

22/08/2018 - 18:55

Festa nazionale dell'Unità di Ravenna, Di Maio declina l'invito

RAVENNA. Ci saranno i presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico e Maria Elisabetta Alberti Casellati. E ci saranno anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, il leghista Giancarlo Giorgetti, il premier portoghese Antonio Costa e l'ex presidente dell'Uruguay, Pepe Mujica. Sarà invece assente alla Festa nazionale dell'Unità in programma da venerdì al 10 settembre al Pala De Andrè il vicepremier Luigi Di Maio che ha declinato l'invito. Il 6 settembre alle 18.30 prevista anche un'iniziativa con Matteo Renzi. La manifestazione è stata presentata questa mattina dal responsabile del programma, Andrea De Maria, e dal segretario del Pd Ravenna, Alessandro Barattoni. "Abbiamo invitato i nostri alleati, le altre forze di opposizione Leu e Fi ed esponenti che fanno riferimento al Governo Lega e M5S - sottolinea De Maria -, tutti coloro che abbiamo invitato sono venuti. Solo il vicepremier Di Maio ha deciso di non partecipare ufficialmente per problemi organizzativi. Ci dispiace la sua scelta di non presenza, ci sarebbe piaciuto parlare del suo decreto sul lavoro. E' stata una scelta sua di non confrontarsi". Tranne Casellati, attesa il 4 settembre, gli esponenti degli altri partiti saranno tutti impegnati in confronti con i dirigenti nazionali del Pd. La capogruppo di Forza Italia alla Camera, Maria Stella Gelmini, ad esempio dialogherà con Debora Serracchiani il 30 agosto. L'ex Pierluigi Bersani sarà sul palco insieme a Tommaso Nannicini l'8 settembre. Il 3 settembre l'atteso confronto tra Fico e Graziano Delrio, il 7 quello tra Giorgetti e Matteo Orfini. Sul palco saranno insieme anche Annamaria Bernini (FI), Laura Boldrini (Leu) e Roberta Pinotti (Pd) l'1 settembre, insieme a Barbara Pollastrini. Due giorni dopo Cesare Damiano, Pierferdinando Casini e Vasco Errani, con Gianni Dal Moro. Spazio anche al confronto tra i governatori Stefano Bonaccini (Emilia-Romagna) e Giovanni Toti (Liguria) insieme al presidente Anci Antonio Decaro, domenica 26 agosto. L'8 settembre invece tocca al confronto tra i sindaci Andrea Gnassi, Enrico Ioculano, Federico Pizzarotti e Matteo Ricci. Nel programma sono previsti anche ospiti internazionali, come il vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans, che il 6 settembre si confronterà con l'ex ministro dell'Interno, Marco Minniti. Il clou il 30 agosto, quando prima Mujica dialogherà con il segretario Pd Maurizio Martina e a seguire Costa sara' sul palco insieme all'ex premier, Paolo Gentiloni. Non mancheranno anche tanti ex ministri (Giuliano Poletti, Valeria Fedeli, Pier Carlo Padoan, Marianna Madia, Beatrice Lorenzin, Luca Lotti e Maria Elena Boschi) e big del partito (Nicola Zingaretti, Walter Veltroni, Gianni Cuperlo, Andrea Orlando e Roberto Giachetti). Presenti fra gli altri anche nomi come Carlo Cottarelli, Raffaele Cantone e Liliana Segre, oltre alla leader Cgil Susanna Camusso. La festa sarà inaugurata il 24 agosto alle 18 da Martina insieme al sindaco di Ravenna Michele De Pascale e al segretario regionale Pd Paolo Calvano. In quella occasione saranno consegnati i contributi raccolti dal Pd per le aree terremotate.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c