RAVENNA

Sorprende il ladro a rubare nell’auto e viene minacciato con un coltello

Vittima il titolare del Bagno Hookipa al termine di un inseguimento in spiaggia di notte

18/08/2018 - 08:21

Sorprende il ladro a rubare nell’auto e viene minacciato con un coltello

RAVENNA. Ha inseguito in spiaggia il ladro sorpreso a rubare dalla sua auto, ed è riuscito ad afferrarlo per la maglietta, intimandogli di restituire la refurtiva. Ma ha dovuto mollare la presa non appena quest’ultimo ha estratto un coltello lasciando intendere («o mi lasci andare o...») che non avrebbe esitato a usarlo.

Si è trasformato così in una tentata rapina il furto compiuto la scorsa notte dall’auto del titolare del Bagno Hookipa di Marina di Ravenna.

Il malvivente, descritto come un uomo dai tratti nordafricani, è riuscito a guadagnare la fuga, mentre la polizia di Stato ha recuperato un telefono cellulare, un lembo della maglietta e un mazzo di chiavi.

Il finestrino spaccato

Il titolare dello stabilimento si è accorto del furto solo dopo l’orario di chiusura. Stava accompagnando un’amica straniera all’auto, all’interno della quale aveva lasciato alcune valigie, quando si è trovato di fronte alla vettura con il finestrino posteriore destro in frantumi. Una valigia e un beauty case non c’erano più. Sconvolti per l’accaduto, il titolare e l’amica sono tornati nello stabilimento per posare la borsa e riprendersi dallo choc. Quando, un paio di minuti più tardi, sono tornati alla vettura per recuperare le altre valige dal bagagliaio, hanno sorpreso il ladro, tornato per finire la razzia. Il titolare ha fatto un urlo: colto in flagrante, il ladro ha mollato le altre valige che stava tentando di estrarre dal bagagliaio ed è fuggito, innescando l’inseguimento verso la spiaggia. Braccato dall’imprenditore, il malvivente è prima caduto, poi, afferrato per la maglia, ha reagito estraendo la lama dai jeans. Solo a quel punto l’uomo ha mollato la presa.

Refurtiva nascosta nella duna

Sul posto è arrivata una pattuglia della Volante della Polizia di Stato. Da un primo sopralluogo nei dintorni dello stabilimento sono sbucati fuori la valigia e il beauty case. Erano nascosti nella duna accanto allo stabilimento. Gli oggetti lasciati cadere dal ladro, compreso il telefono cellulare, sono stati sequestrati. FED.S.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c