RAVENNA

Firmati sei “Patti di collaborazione” tra Comune e gruppi di cittadini attivi

19/07/2018 - 16:37

Firmati sei “Patti di collaborazione” tra Comune e gruppi di cittadini attivi

RAVENNA.  Martedì scorso a CittAttiva si sono incontrati sei gruppi di cittadini attivi ed associazioni con il Comune di Ravenna, insieme al quale curano “beni comuni” della città e del forese. Si tratta di persone e gruppi che si sono presi a cuore un luogo, un parco, un pezzetto di città e nel loro tempo libero lo curano e lo animano in collaborazione con gli uffici del Comune. Ad accoglierli c’erano l’assessora alla Partecipazione Valentina Morigi e lo staff del progetto, composto da Barbara Domenichini e Cristina Cellini del Comune di Ravenna e Andrea Caccìa di Villaggio Globale.

"I patti di collaborazione - dichiara l'assessora Morigi - sono il reciproco impegno che i cittadini e il Comune stringono per collaborare, e prevedono una serie di precise responsabilità. Sono uno strumento di amministrazione condivisa, che permette ai cittadini desiderosi di curare la città in modo nuovo di essere riconosciuti e sostenuti. Le attività dei cittadini attivi non si sostituiscono ai servizi già in essere del Comune o al lavoro delle ditte specializzate, ma ampliano gli interventi di cura della città”.

Durante l’incontro i rappresentanti dei gruppi di cittadini attivi e il Comune di Ravenna hanno firmato sei “patti di collaborazione”. I soggetti e i “beni comuni” coinvolti:

- Gruppo informale di cittadini di Lido Adriano. Il gruppo, creato da Angelo Pinna e Alan Ricci, da tempo si prende cura di alcuni viali di Lido Adriano in collaborazione con Camelot cooperativa sociale, pro loco e società sportiva. Promuovono l’uso delle ecoaree, rimuovono rifiuti e sfalciano erba.
- Ortisti di strada. Si tratta di una associazione di giovani ravennati appassionati di agricoltura e che intendono riportare l’agricoltura negli spazi della città e sensibilizzare la cittadinanza alla sostenibilità ambientale. Con il “patto” curano lo spazio verde tra il parco di Teodorico e il centro sociale Spartaco, dove hanno realizzato un orto sinergico accessibile alla cittadinanza.
- Agesci Ravenna 1. E’ un gruppo scout cittadino, con sede presso la parrocchia di San Vittore in via Narsete. Gli scout fanno sempre volontariato, ma è la prima volta che formalizzano un patto di collaborazione con il Comune di Ravenna.
- Pensiero Magico, Move-menti e Tante Lune. Si tratta del servizio educativo per l’infanzia di via Pier Traversari, di una associazione di genitori e di una associazione artistica che da due anni stanno curando il parco Bucci, attiguo a Tante Lune. Nei primi anni ne hanno curato pulizia e abbellimento, mentre è in corso una progettazione per dotare il parco di installazioni artistiche e turistiche.
- Amata Brancaleone è il gruppo di residenti, cittadini attivi ed associazioni che da anni cura la valorizzazione della Rocca Brancaleone. Il “patto” firmato rappresenta la continuità delle azioni del gruppo, impegnato in queste settimane nell’abbellimento artistico dei giochi per bambini del parco pubblico, dipinti da Alessandro Lonzi ed Anna Agati.
- Gullinsieme. Il gruppo è composto da residenti dell’ultimo tratto di via Gulli, che insieme ad Acer, Legambiente e la Coop. Dolce (cofirmatari del patto) curano la pulizia della pista ciclopedonale e del verde. Gestiscono inoltre uno spazio di incontro concesso da Acer, un punto di ritrovo per le persone dei condomini vicini dotato di una biblioteca condominiale. Insieme al gruppo di assegnatari di case popolari era presente anche la presidente di Acer Emanuela Giangrandi.
Erano infine presenti due rappresentanti della cooperativa sociale Camelot, che ha deciso di prolungare il suo impegno di cura del parco di via Capodistria, che coinvolge richiedenti asilo nella pulizia del parco.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c