logo_extra Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

CERVIA

Grand Hotel, la spiaggia ora diventa libera

Il Comune ha preso possesso anche della terrazza. Entra in campo la Cooperativa bagnini

di MASSIMO PREVIATO

11/07/2018 - 11:36

Grand Hotel, la spiaggia ora diventa libera

CERVIA. Una nuova spiaggia libera per i bagnanti sarà quella del Grand hotel, dove la concessione demaniale è decaduta. Il Comune ha infatti preso possesso dell’area, che comprende anche la terrazza dell’albergo. La vicenda viene da lontano, ed ha visto vari passaggi societari, che però hanno provocato il declassamento prima e poi l’abbandono della struttura. Dopo il procedimento fallimentare il caso è affidato ora al Tribunale di Ravenna, ma l’obiettivo della Amministrazione è quello di evitare che questo glorioso hotel diventi una cattedrale nel deserto. Sono infatti lontani i tempi in cui, proprio sulla sua terrazza, l’albergatore Terenzio Medri ed il maestro di sala Giorgio Rocchi avevano creato un angolo di elegante mondanità. Ma negli ultimi tempi la situazione è precipitata, tanto da provocare appunto l’intervento del Comune, che ha notificato alla proprietà il venire meno del rapporto di fiducia. I mancati pagamenti allo Stato per l’utilizzo della terrazza assommano a 227.752 euro, mentre per lo stabilimento balneare si parla di «cattivo uso, incuria e abbandono della struttura». Dopo avere ritirato le chiavi della terrazza, la Amministrazione comunale ha quindi affidato il servizio di vigilanza dell’immobile ad un Istituto specializzato. Dal 2014 si assiste ad un suo inarrestabile declino, con grave pericolo per la sicurezza ed i beni demaniali dello Stato. «I due atti di decadenza relativi alla terrazza e allo stabilimento balneare – recita una nota del Comune -, si inseriscono in un disegno unitario, oltre che in una politica di governo del territorio e del paesaggio. A breve si procederà ad un intervento di riordino e pulizia nell’area cortilizia, mentre una porzione di spiaggia diventerà libera, quindi a disponibile di tutti». «Abbiamo tutelato la legalità e posto le basi per poter rilanciare, mediante future procedure ad evidenza pubblica, il comparto del Grand Hotel e della sua spiaggia – interviene il sindaco Luca Coffari -. In accordo con la Coop bagnini fino al termine delle procedure, lo stabile del bagno sarà perimetrato e messo in sicurezza, mentre la spiaggia sarà libera, con tanto di pulizia e servizio di salvataggio. Inoltre abbiamo emesso alcune ordinanze per rendere almeno decorosi il fronte e la zona della fontana del Gran hotel. Speriamo che le procedure di asta giudiziaria in corso possano risolversi positivamente».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c