RAVENNA

Attacco leghista alla Love Parade. Il sindaco: polemiche dannose per Marina

Il Carroccio non vuole che lo spettacolo promosso da Muccassassina sia associato a una sfilata per il paese, De Pascale ribatte: «Si farà anche nel 2019»

di CHIARA BISSI

05/07/2018 - 12:35

Attacco leghista alla Love Parade. Il sindaco: polemiche dannose per Marina

RAVENNA. A Marina di Ravenna anche il capodanno dell’estate crea polemiche. La Lega nord va all’attacco della Marina Love Parade l’evento gay friendly atteso domani sera, mentre Mdp difende l’iniziativa promosso dagli operatori della località riuniti sotto il simbolo di Marina flower. Un plauso arriva anche dall’arcigay Ravenna che con il presidente Ciro Di Maio esulta. «Come associazione Arcigay del territorio ci teniamo a ringraziare e dare il nostro supporto a questa iniziativa poiché, soprattutto in un momento storico in cui si sente spesso parlare di casi di violenze e discriminazioni nei confronti delle persone Lgbti, è quantomai importante continuare a far sentire la nostra voce non solo come comunità Lgbti, ma anche come cittadine e cittadini».

Il sindaco

La Lega con la segretaria provinciale Gardin e quello comunale Morettini non vuole che lo spettacolo promosso da Muccassassina sia associato a una sfilata per il paese e attacca il sindaco sulla programmazione estiva. Ma il primo cittadino non ci sta e rilancia. «La Lega nord lasci in pace Marina, parliamo di un evento con artisti di livello nazionale, sarà un successo. La politica abbia rispetto della stagione balneare. L’anno scorso non c’è stato alcun problema. La nostra Notte rosa ha sue peculiarità, ci sono tantissimi eventi anche negli stabilimenti balneari. Chi ama il territorio lo promuove. I dibattiti contro si fanno prima, quando sono in corso se ne parla bene e si invita tutti a venire e a partecipare. Non può essere che la politica denigri le località balneari». E ancora: «Il paradosso di questa vicenda è che l’evento è promosso da Marina Flower, noi certo sosteniamo l’iniziativa, ma la Lega se la prende con gli imprenditori. C’è stato un confronto continuo e la condivisione del progetto. Ma ripeto non ha senso gettare nella polemica politica la scelta degli eventi. Tutti sanno cosa penso dell’omofobia e stiamo parlando di un spettacolo. Marina accoglie la manifestazione e lo farà anche l’anno prossimo».

Le reazioni

Sul tema interviene anche Mdp che in una nota scrive: «Manifestazioni come queste che si pongono l’obiettivo di celebrare l’amore in tutte le sue forme non possono essere per propria natura divisive perché non è mai divisivo il rivendicare e il battersi per i propri diritti e contro ogni discriminazione di genere, etnia, orientamento sessuale. Ricordiamo inoltre, come l’evento citato che l’anno scorso ha riscosso molta partecipazione e ricevuto molti apprezzamenti dai ravennati sia organizzato dal comitato Marina Flower di Marina di Ravenna, un gruppo di operatori economici». E delle aspettative sulla Notte Rosa parla il sindaco difendendo il modello ravennate: «Per noi cade in concomitanza con Ravenna festival quando la città è concentrata su musica a livello internazionale, ma negli ultimi anni abbiamo investito più che in passato, con una programmazione ampia. Parliamo di un evento di sistema che racconta che cosa è la riviera, un grande momento di promozione. Sarò in più lidi e vedrò anche la Marina love parade».

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c