CERVIA

Alimenta la casa rubando energia dall’ascensore

Denunciato 42enne per furto. Durante l’ispezione in casa trovate anche due cartucce

01/07/2018 - 14:20

Alimenta la casa rubando energia dall’ascensore

CERVIA. Le bollette della palazzina dovevano essere sembrate quantomeno insolite ai condomini chiamati periodicamente a dividere le spese dell’energia elettrica. Ma i sospetti di qualcuno sono serviti per smascherare quello che ormai era diventato un costante furto di elettricità ai danni di tutti. Tutti tranne uno.

E cioè un inquilino, un 42enne di origine cesenate, ma residente in un condominio verso la parte più a nord della località rivierasca. Gli è andata bene finché i carabinieri della locale Compagnia non si sono presentati in casa sua.

Qui, dopo aver constatato che l’inquilino effettivamente si era allacciato alla rete elettrica condominiale, hanno anche trovato due cartucce calibro 12 che l’uomo non aveva mai dichiarato.

I sospetti

L’ispezione nell’appartamento del 42enne è avvenuta sulla base dei sospetti lamentati dell’amministratore del condomino. Il quale aveva avuto il sentore che i costi di gestione dell’energia elettrica fossero spropositati rispetto alla norma. Dopo aver confrontato le spese con quelle di altri condomini sì si è deciso ad approfondire le indagini, cercando di arrivare alla radice di quel consumo fuori dall’ordinario. Le ricerche lo hanno condotto proprio nell’interno di uno dei condomini.

Qui, come scoperto poi dal sopralluogo dei carabinieri, il padrone di casa era riuscito ad allacciarsi direttamente all’ascensore.

Il sopralluogo e le munizioni

Attraverso l’accertamento nelle stanze dell’appartamento, i militari hanno appurato che collegandosi alla fonte di energia dell’ascensore l’uomo era riuscito ad alimentare la propria abitazione a spese di tutti gli altri.

Come non bastasse, una volta dentro, i carabinieri hanno anche rinvenuto due cartucce calibro 12, che non erano mai state dichiarate dall’inquilino e che pertanto risultavano detenute illegalmente. Per questo motivo l’uomo è stato denunciato per furto aggravato e per detenzione abusiva di munizioni.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c