Venerdì 30 Settembre 2016 | 06:55

DALLA MOVIDA FAENTINA AL REALITY DI CANALE 5

Veronica seduce il Grande Fratello

Italiani conquistati, faentini divisi

Veronica seduce il Grande Fratello

FAENZA. Da quando Veronica Graf, la fascinosa 24enne faentina, è entrata nella casa del Grande Fratello, parlare di lei è uno degli “sport” preferiti in città. In piazza, nei bar, nei salotti della parrucchiera e soprattutto sul web, si sprecano i commenti, anche pruriginosi, a dimostrazione che il gossip è sempre di moda e attira le fantasie degli italiani, nonostante problemi più seri. L’argomento come spesso accade, divide. C’è chi sostiene la concorrente a spada tratta e sono in maggioranza uomini “vai Veronica spacca tutto, fai vedere chi sei”; e c’è invece chi è donna e la critica apertamente «non avevamo certo bisogno di lei, non ci rappresenta».

Le faentine temono di essere dipinte a sua immagine e somiglianza. «E’ uno scandalo: Faenza sotto la lente nazionale (sei milioni di audience ndr) per uno stereotipo di donna in cui non ci identifichiamo: tutta rifatta, frivola, leggera». Non ci stanno. E postano, e twittano strali “malefici”. Su Facebook alcuni commenti poco ortodossi sono stati censurati dallo stesso social network. Ma parlane bene, o parlarne male, più se ne parla più Veronica diventa personaggio. Il personaggio del momento. A cercare amici o amiche, ex fidanzati, questi si dissociano “no.. no non voglio entrare nel merito”. Con i parenti Veronica è in conflitto, lo ha dichiarato lei stessa nella scheda di presentazione. Insomma sta succedendo un po’ come nel paesino di Sant’Ilario, quello della canzone “Bocca di rosa” di Fabrizio De Andrè: “si sa che la gente da' buoni consigli, sentendosi come Gesù nel tempio, si sa che la gente da' buoni consigli, se non può dare cattivo esempio”. A Faenza, Veronica una relazione ufficiale, un fidanzatino che la frequentava amorevolmente “in casa” pare l’abbia avuto. «Quando collaborava con il Giradischi era la morosa di un ragazzo che lavorava lì - afferma una nota pierre, animatrice della movida faentina - poi pare si sia invaghita di un altro e si lasciarono». Ma la bella romagnola “ci è o ci fa?”. «Ci fa, ci fa, sa benissimo come avere successo. L’intelligenza non le manca e lo dimostrano anche i buoni voti all’università, come studentessa di economia e commercio» sostiene un amico che pure lui vuole restare anonimo. Dunque, solo nella “casa” di Canale 5 Veronica interpreterebbe il ruolo della svampita, bella, leggera e leggiadra. Flirta con Mirco, il ruspante contadino laziale. In questi giorni di segregazione claustrale lui l’ha raggiunta nella sauna, le ha massaggiato il collo e lei si è dimostrata visibilmente compiaciuta. Poi si sono ritrovati in piscina ed è stato tutto uno struscio subacqueo. E siamo solo all’inizio: chissà cosa diranno le “comari” del “paesone” romagnolo. Parafrasando sempre la canzone di DeAndrè “le contromisure fino al questo punto si limitano all'invettiva”: «mo’ vuoi che siano robe? Quando le hanno chiesto quali valori avesse lei ha detto: uscire con le amiche, guardare le vetrine e comprare borse».

Francesco Donati

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000