FAENZA

A Daniela Pini, mezzo soprano di Bagnara, l'edizione 2018 del premio Pia Tassinari

Il riconoscimento intitolato alla cantante deceduta nel 1995 consegnato nell'ambito di uno spettacolo dedicato alla lirica che ha attirato gli appassionati del bel canto

di FRANCESCO DONATI

05/03/2018 - 14:51

A Daniela Pini, mezzo soprano di Bagnara, l'edizione 2018 del premio Pia Tassinari

FAENZA. E’ il mezzo soprano Daniela Pini di Bagnara di Romagna la vincitrice del premio lirico Pia Tassinari (giunto alla XVIII edizione) consegnato nella cornice del teatro Masini, dove sono accorsi gli amanti del bel canto. La cerimonia è avvenuta durante l’intermezzo di un concerto che ha visto anche altri protagonisti interpretare alcune tra le più belle arie del repertorio italiano e straniero.

La serata

Visibilmente emozionata la cantante ha molto apprezzato l’opera del ceramista Silvano Leoni, una scultura stilizzata della grande Pia Tassinari, scomparsa nel 1995 all’età di 91 anni. Il patron del premio, Teresio Savini, ha voluto ricordare il debutto di Daniela Pini avvenuto vent’anni fa proprio a Faenza «nella sala della tombola del circolo Villa Franchi».

Sul palco hanno preso la parola il vice sindaco Massimo Isola e i promotori delle scuole di musica Sarti e di Arti e mestieri Pescarini. Il sindaco di Bagnara Riccardo Francone ha rimarcato la carriera di Daniela Pini «impegnata non solo nei teatri ma anche a livello formativo in iniziative legate al canto e alla musica».

Prolungati applausi hanno poi accompagnato l’esibizione della cantante in una delle più belle arie della Cenerentola di Rossini da lei stessa dedicata al premio. Una voce cristallina e duttile la sua che le permette di spaziare tra diversi stili, dalla musica barocca alla contemporanea con un repertorio di oltre 50 titoli. Nella Cenerentola di Rossini è stata Angelina all’Opera Theatre di Seattle, in Colombia, a Francoforte, al Comunale di Bologna, al Verdi di Trieste al Lirico di Cagliari, al Regio di Torino. Molto apprezzati anche gli altri interpreti Valeria Causin (Soprano), Nicolò Dal Ben (tenore) e il baritono faentino Alberto Giovannini, accompagnati al pianoforte dal maestro Stefano Bernabei. Il premio ha avuto anche momenti strumentali e di ballo con le esibizioni alla guitarra flamenca di Francesco De Vita e Marco Perona e di Gianna Raccagni in deliziosi passi di flamenco.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c