RAVENNA

Neurologia cambia volto: il reparto si rinnova

Situato nella parte più vecchia dell'ospedale e diretto da Pietro Querzani è stato migliorato per far fronte ai circa 850 ricoveri annuali

03/03/2018 - 11:47

Neurologia cambia volto: il reparto si rinnova

RAVENNA. Aprirà i battenti in questo mese il nuovo reparto di degenza di neurologia dell’Ospedale “Santa Maria delle Croci” di Ravenna. «Si tratta di un momento molto atteso – si legge in una nota dell’azienda sanitaria – in quanto il reparto è attualmente situato nella parte più vecchia dell’ospedale e in condizioni non ottimali».

L’intervento strutturale coordinato dall’unità operativa attività tecniche dell’Ausl, ha riguardato le opere necessarie per adeguare spazi rimasti liberi al terzo piano, realizzando le stanze di degenza e relativi servizi, oltre ad alcune modifiche nei locali guardiola e ambulatorio. Alla realizzazione laddove necessario di nuove pareti in cartongesso si è affiancato il rinnovo di infissi esterni ed interni, pavimenti e rivestimenti, oltre al rifacimento dell’impianto elettrico e di chiamata e alla modifica dell’impianto meccanico, antincendio e gas medicinale.

Con l’occasione è stato migliorato l’assetto organizzativo, che prevede tra l’altro la presenza di 4 letti monitorati per le patologie neurologiche acute, specie l’ictus cerebrale che rappresenta circa la metà degli 850 ricoveri che si verificano ogni anno nel reparto diretto da Pietro Querzani.

Ci sono inoltre 15 letti di degenza ordinaria e 4 letti dedicati alla riabilitazione estensiva. L’unità operativa offre inoltre un servizio di neurofisiologia che svolge circa 35mila prestazioni annue su circa 8mila pazienti con uno studio specifico sull’epilessia.

A livello ambulatoriale sono seguiti pazienti con epilessia (circa 500), sclerosi multipla (circa 300), disordini del movimento e malattie neuromuscolari (circa 200) e sclerosi laterale amiotrofica (sla). Per i circa 700 pazienti colpiti da cefalee è attivo un ambulatorio di terzo livello.

E’ di circa 100mila euro l’importo dei lavori per questo intervento che rappresenta il completamento del progetto di realizzazione della piattaforma medica posta nel “Blocco 03”, iniziato con il trasferimento della degenza di oculistica, post acuti, otorino e nefrologia.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c