RAVENNA

Il Comitato cittadino "sfratta" l'Anpi: «No alla politica nel quartiere»

I residenti scesi in campo per chiedere sicurezza agli Speyer criticano le iniziative di Cittattiva che replica: «È solo una collaborazione per una mostra sulla Shoah»

27/02/2018 - 12:59

Il Comitato cittadino "sfratta" l'Anpi: «No alla politica nel quartiere»

RAVENNA. Il comitato Nuova Isola San Giovanni si schiera contro le attività portate avanti dalla cooperativa Villaggio Globale, tramite il progetto Cittattiva, nei locali di via Carducci 23. In particolare il comitato si scaglia contro la scelta di ospitare l’Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia) nell’iniziativa “Il caffè del martedì” che si terrà oggi pomeriggio. Per il comitato la presenza dell’Anpi dà una connotazione politica all’evento. Gli strali del comitato si abbattono, però, anche contro il fatto che i locali di via Carducci possano essere diventati un luogo per pubblicizzare associazioni come Arcigay o Romania mare.

La replica

«Stiamo lavorando per rendere sempre più animata e vivace questa zona – spiega Eleonora Ricci del Villaggio Globale -. Tante associazioni si sono avvicinate a questa zona grazie agli spazi che mettiamo a disposizione. Molte realtà, bisognose di un luogo per trovarsi, ci chiedono la disponibilità. C’è la Federazione degli amici della bicicletta (Fiab), l’associazione Radici, l’Arcigay e tante altre. Nei nostri locali si tengono riunioni e incontri che permettono a sempre più persone di frequentare la zona, anche alla sera. Se fossi un residente sarei contento di questo». L’operatrice del Villaggio Globale entra poi nel merito de “Il caffè del martedì”. Oggi pomeriggio è in programma il primo appuntamento con l’Anpi: «Il Caffè del martedì è un’iniziativa, nata da un’idea della cooperativa Teranga, che promuove l’incontro tra cittadini ravennati, associazioni, gruppi del territorio, beneficiari dei progetti di accoglienza con l’obiettivo di fare conoscenza reciproca e organizzare giornate di volontariato/socialità aperte a chiunque. L’Anpi organizza una mostra sulla Shoa in una scuola ravennate e per allestirla servono volontari. Da qui è nata l’idea. Nel primo appuntamento Riccardo Colombo presenterà l’Anpi, la storia dell’associazione e illustrerà il progetto della mostra. Vedremo se ci saranno volontari che possano fisicamente dare una mano per l’allestimento».

Il Caffè del martedì ha già portato un’esperienza positiva. Poche settimane fa ha coinvolto il Comitato del Carnevale: «Dopo un incontro conoscitivo e un laboratorio sulla realizzazione di alcune maschere, alcuni giovani volontari si sono resi disponibili per aiutare l’organizzazione a transennare l’ampia zona dedicata alla festa. Per il futuro ci sarà probabilmente un’iniziativa con una realtà attiva in campo teatrale, sempre con le stesse dinamiche di coinvolgimento di giovani che sono in Italia e chiedono protezione umanitaria».

L’invito ai residenti

Ai residenti della zona, anche quelli più scettici, Eleonora Ricci lancia un invito: «Se ancora non l’avete fatto, venite a trovarci e a conoscerci. Ci piacerebbe molto avviare un confronto».

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c