RAVENNA

Soldi da imprenditori, arrestati due dipendenti Hera

Concussione: funzionari incastrati dalla Guardia di Finanza. Ora sono ai domiciliari

Soldi sul Titano, scattano i maxi controlli

FAENZA. Dalle prime ore del mattino militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ravenna stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal giudice per le indagini preliminari di Ravenna nei confronti di due funzionari di Hera, indagati per concussione e induzione indebita a dare o promettere utilità. Il provvedimento cautelare è stato adottato dopo le indagini delle Fiamme Gialle della compagnia di Faenza, coordinate dalla Procura della Repubblica di Ravenna, che hanno messo in luce svariati episodi illeciti commessi dai due arrestati, i quali si procuravano somme di denaro, beni ed altre utilità dagli imprenditori incaricati dell'esecuzione di opere destinate a fornire servizi pubblici alla collettività. I dettagli dell'operazione, denominata 'Barabba', saranno resi noti dal procuratore Alessandro Mancini, nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 12 di oggi negli uffici della Procura della Repubblica di Ravenna, alla presenza del comandante provinciale della Guardia di Finanza di Ravenna, Andrea Fiducia.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2017