RAVENNA

Donna contesa, stacca l'orecchio con il coltello al "rivale" e scappa

I carabinieri sulle tracce di un tunisino che ha ferito un connazionale 26enne. Il giovane era a spasso con la 40enne italiana che ha scatenato la gelosia dell'aggressore

23/12/2017 - 13:44

Donna contesa, stacca l'orecchio con il coltello al "rivale" e scappa

RAVENNA. Perderà l’orecchio il 26enne ferito con un coltello da cucina durante una lite ieri mattina in via Baiona.

La lama impugnata da un “rivale” ha infatti reciso quasi completamente il lobo sinistro del giovane trasportato con urgenza da un’ambulanza del 118 all’ospedale Santa Maria delle Croci: i sanitari, dopo averlo medicato, hanno emesso una prima prognosi di guarigione di 20 giorni ma per l’orecchio non c’è speranza.

Il diverbio in via Baiona

Ieri mattina verso le 10 è arrivata la richiesta di soccorso da parte di una donna, il giovane che era con lei in strada, il 26enne tunisino, era stato “attaccato” da un altro uomo, l’attuale compagno della donna, anche lui tunisino.

All’origine del diverbio quindi potrebbe esserci stata la gelosia per la donna, una 40enne italiana, che, secondo le prime indiscrezioni, aveva passato la notte con il 26enne.

La donna e il giovane, poi ferito, stavano passeggiando per strada, con il cane al guinzaglio, un grosso pitbull, quando si è avvicinato l’altro uomo. I tre hanno iniziato a discutere, ne è nata una violenta lite a tre: oggetto del “contendere” la donna, o forse il suo comportamento, che ha scatenato la reazione dell’uomo con la quale sembra avesse una stabile reazione.

Una scena che si è svolta proprio nei pressi delle ex case Anic, un luogo di degrado e poco frequentato. Al culmine della lite l’uomo ha tirato fuori un grosso coltello da cucina e ha iniziato a brandirlo contro l’uomo. Vani i tentativi di sfuggire ai colpi, uno dei quali ha raggiunto il giovane proprio all’orecchio sinistro, procurandogli una profonda ferita. Il giovane tunisino ha perso molto sangue, tanto da richiedere l’intervento del medico oltre ai sanitari in ambulanza.

L’aggressore scomparso

Immediato l’arrivo dei carabinieri sul posto che hanno iniziato le indagini ascoltando per prima la 40enne e acquisendo dunque precise informazioni sull’accoltellatore che però nel frattempo si era dileguato. L’uomo è quindi già stato identificato ma al momento non è stato rintracciato né a casa né nei luoghi di solita frequentazione.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c