RAVENNA

Soffocato dai vestitimentre lavora al tornio. Grave operaio 33enne

Gli si è impigliata la manica della giacca nel rotore e il macchinario l'ha in pratica risucchiato

Soffocato dai vestitimentre lavora al tornio. Grave operaio 33enne

BRISIGHELLA. Versa in gravi condizioni all’ospedale Bufalini di Cesena per trauma da soffocamento, e altre lesioni meno gravi, un giovane di 33 anni di Marradi, rimasto ferito sul lavoro. L’incidente è avvenuto ieri mattina intorno alle 10 presso la Cat Carpenteria Metallica in via Brigata Maiella a Fognano. L’operaio specializzato stava lavorando al tornio quando si è impigliata la manica della giacca nel rotore e il macchinario l’ha in pratica risucchiato, mentre lui cercava di divincolarsi in tutti i modi, senza però riuscirci. Gli indumenti hanno formato come un cappio al collo che, stringendosi, l’hanno via via soffocato. Nessun dispositivo di sicurezza è scattato in tempo. Il 33enne ha quindi perso i sensi ed è rimasto esanime a terra per diversi minuti. A dare l’allarme sono stati i colleghi di lavoro, increduli, rimasti sconvolti dalla scena durata pochi secondi, ma evidentemente di forte impatto per come si è consumata. Sul posto si sono proiettati un’ambulanza, un’auto con medico a bordo e l’elicottero del 118.

Dopo le prime cure è stato disposto il ricovero del ferito al Bufalini e ieri sera la prognosi era ancora riservata. Alla Cat sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Fognano e i sanitari della Medicina del lavoro che dovranno accertare e ricostruire cause e dinamiche dell’incidente. Nel frattempo, in attesa di conoscere l’esito delle cure a cui il ragazzo è sottoposto, è scattata un’informativa alla Procura della Repubblica. 

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2017