Domenica 19 Novembre 2017 | 06:04

DRAMMA SULLA RAVEGNANA

Schianto fra moto, in tre perdono la vita

Le vittime: Christian Casadio, 44enne di Roncalceci, la compagna Marcella Barbieri e Luigi Ferraioli, 34 anni, l'altro centauro

Schianto fra moto, in tre perdono la vita

RAVENNA

Drammatico scontro nella tarda serata di domenica sulla Ravegnana: nell’urto tra due moto i conducenti sono deceduti sul colpo mentre la terza vittima, la compagna di uno dei centauri, è morta poco dopo l’arrivo in ospedale.

Le vittime

Un dramma avvenuto all’altezza dell’abitato di Longana costato la vita a Christian Casadio, operaio 44enne di Roncalceci con la passione per la musica, alla compagna Marcella Barbieri, 42 anni, casalinga e a Luigi Ferraioli, artigiano 34enne di origini campane residente a Ravenna.

La dinamica

L’impatto – sulle cui cause sono in corso accertamenti da parte del personale della Polizia stradale di Lugo intervenuto sul posto per i rilievi – si è verificato poco prima delle 23. Stando ad una prima dinamica sembra che la coppia, di rientro dal mare in sella a una Honda Transalp, stesse procedendo in direzione di Forlì quando all’altezza di una semicurva è avvenuta la collisione con la Yamaha Fazer guidata dal 34enne; dalle ricostruzioni effettuate finora sarebbe stato proprio quest’ultimo a invadere la corsia di marcia opposta piombando addosso agli altri centauri. Sulle cause dell’allargamento della traiettoria al momento sono possibili solo ipotesi, dal guasto al colpo di sonno, anche se quella ritenuta più accreditata sembra quella della velocità che gli avrebbe fatto perdere il controllo o un sorpasso.

Gli sviluppi

Del fatto è stato informato anche il magistrato di turno, il sostituto procuratore Lucrezia Ciriello, ma visto l’esito mortale non vi sono presupposti per sviluppi penali. Con ogni probabilità ci sarà invece un seguito civile con le assicurazioni che potrebbero chiedere gli accertamenti tossicologici per verificare l’eventuale positività delle persone coinvolte nello scontro.

Funerali non ancora fissati

In attesa del nullaosta per i funerali, le salme sono state ricomposte alla camera mortuaria dove ieri si è stato eseguito il riconoscimento e l’ispezione cadaverica della coppia, mentre in giornata toccherà al 34enne. Per consentire gli accertamenti e il recupero dei corpi la strada che collega Ravenna e Forlì è rimasta chiusa al traffico fino alle 3.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000