Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 09:36

RAPINA NOTTURNA

Spaccata all'area di servizio, dipendente inseguita

La ragazza riesce a fuggire in auto. Banditi in fuga con la macchinetta cambiasoldi; indaga la Polstrada

Spaccata all'autogrill, dipendente inseguita

L'azione dei malviventi è stata ripresa dalle telecamere

RAVENNA. Probabilmente non pensavano che a quell’ora ci potesse essere ancora qualcuno all’interno del bar tabacchi. Invece quando poco dopo le 3 di ieri tre individui incappucciati hanno spaccato con le grate di ferro di alcuni tombini la vetrata dell’esercizio commerciale annesso all’area di servizio Sant’Eufemia Ovest c’era una delle dipendenti ancora al lavoro e che se l’è vista brutta quando i malviventi, una volta dentro, l’hanno rincorsa con i piedi di porco in mano, probabilmente per fermarla e chiuderla in qualche stanza e avere più tempo per agire indisturbati.

Ma la ragazza è stata più svelta dei ladri, riuscendo a raggiungere col cuore in gola la propria auto e ad allontanarsi appena in tempo. A quel punto ai banditi non è rimasto altro che fuggire, portando via solo la macchinetta cambiasoldi che sono riusciti a sradicare dal muro lasciando invece intatte le altre slot presenti.

Ad indagare su quanto accaduto nelle prime ore di ieri sull’A14 bis sono gli agenti della squadra di polizia giudiziaria della Polstrada di Ravenna e i colleghi di quella di Forlì. I poliziotti intervenuti, oltre a sentire la vittima sfuggita alla rapina, hanno anche acquisito le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza del distributore e del bar al fine di individuare tracce o dettagli che possano portare all’individuazione dei responsabili.

Stando a quanto emerso dai primi accertamenti, i malviventi - che hanno agito col volto coperto da sciarpe e berretti o cappucci delle felpe - sarebbero arrivati all’obiettivo preso di mira passando dai campi alle spalle della stazione di servizio; tre di loro hanno scavalcato la recinzione, seguendo un modus operandi già adottato altre volte in passato, mentre almeno un altro complice li attendeva pronto a fuggire lungo le stradine di campagna. L’ammontare esatto del bottino non è ancora stato quantificato; da una prima stima il denaro sottratto dovrebbe aggirarsi sui 2mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000