TRAGEDIA IN VENETO

Va al funerale della sorella e muore in auto assieme al figlio

Stavano tornando a casa, l'auto si è scontrata con un pullman

22/02/2017 - 09:02

Va al funerale della sorella e muore in auto assieme al figlio

L'auto dopo l'incidente

RAVENNA. Padre e figlio di Ravenna muoiono in un tragico incidente avvenuto all’altezza dello svincolo autostradale di Vicenza dell’A4. Le vittime sono il 78enne Giorgio Vartesi e il figlio 49enne Danilo. Il destino ha voluto che perdessero la vita tornando a Ravenna dopo aver partecipato al funerale della sorella di Giorgio, a Pordenone.

I due viaggiavano a bordo della Volkswagen Lupo del 78enne. L’incidente è avvenuto poco prima delle 20 di lunedì, tra Grisignano e Vicenza Est. L’automobile stava percorrendo la A4 in direzione di Milano. Stando a una prima ricostruzione dei fatti eseguita dalla polizia stradale di Padova, sembra che l’utilitaria con i due ravennati a bordo sia andata a sbattere contro la cuspide dello svincolo che immette verso l’A 31 “rimbalzando” in dietro. In quel momento stava però sopraggiungendo un pullman con 28 persone a bordo. L’autista ha provato in tutti i modi a deviare la sua traiettoria, ma non è riuscito a evitare l’impatto. Il bilancio avrebbe potuto essere persino più grave, visto che una terza vettura – una Audi Q3 – si è ritrovata davanti all’improvviso la Volkswagen, ma in questo caso l’automobilista ha limitato i danni sterzando all’ultimo momento. L’Audi è rimasta danneggiata solo a un cerchione.

Purtroppo per Giorgio Vartesi e per il figlio Danilo non c’è stato nulla da fare. Quando il personale medico del 118 è arrivato sul posto non ha potuto fare altro che constatare il decesso di entrambi. I vigili del fuoco di Vicenza hanno dovuto lavorare con la fiamma ossidrica per liberare i corpi rimasti intrappolati nelle lamiere. Sia l’uomo al volante dell’Audi che l’autista dell’autobus sono rimasti invece illesi, anche se comprensibilmente scioccati dall’accaduto, così come le persone a bordo della corriera diretta a Mantova e di ritorno dal Carnevale di Venezia.

Per permettere le operazioni di soccorso e la messa in sicurezza della carreggiata è stato chiuso a lungo lo svincolo per la Valdastico con una sola corsia percorribile. Le due salme sono state trasportate all'obitorio del San Bortolo a Vicenza. Stando a quanto riportato dai media locali non è purtroppo la prima volta che gravi incidente stradali avvengono all’altezza di uno svincolo molto trafficato, essendo quello che fa confluire verso Sud le vetture provenienti da Milano o da Venezia.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c