Venerdì 09 Dicembre 2016 | 04:50

IL CASO

Odori sgradevoli, sequestrata la Bunge

Provvedimento eseguito dai carabinieri

Odori sgradevoli, sequestrata la Bunge

RAVENNA. I carabinieri del Nucleo investigativo di Ravenna e del Noe di Bologna hanno eseguito questa matitna un provvedimento di sequestro preventivo emesso dalla Procura (pm Cristina D’aniello e procuratore capo Alessandro Mancini) a carico della Bunge.

Il reato contestato è l’art. 674 del codice penale, agli amministratori responsabili della società per l’emanazione nell’ambiente di vapori residuati dei processi industriali di trasformazione e di lavorazione di semi oleosi ed oli vegetali e prodotti derivati. La vicenda trae origine da una serie di lamentele rappresentate dagli abitanti di Ravenna e frazioni, sia attraverso la stampa locale che sul web a seguito dell’odore persistente e nauseabondo, causato verosimilmente dalla lavorazione dei semi di soia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000