Giovedì 29 Settembre 2016 | 03:37

RAID NOTTURNO

I vandali mettono fuori uso i parcometri di Marina

Spray collante nelle macchinette per la sosta nella zona del lungomare

I vandali mettono fuori uso i parcometri di Marina

Tecnico al lavoro per sistemare l'apparecchiatura (Foto MASSIMO FIORENTINI)

RAVENNA. Vandali in azione nella notte a Marina di Ravenna: danneggiati 24 dei 29 parcometri presenti nel lungomare. Goliardata di qualche giovane annoiato o atto vandalico “di protesta” ben studiato allo scopo di mettere fuori uso i parcometri “regalando” la sosta gratis ai frequentatori della spiaggia? Difficile rispondere anche perché a quanto pare i vandali hanno agito indisturbati nella notte; solo ieri mattina ci si è accorti della brutta sorpresa. In pratica ignoti hanno spruzzato uno spray collante esternamente e anche all’interno delle fessure, che di fatto ha messo fuori uso le macchinette che rilasciano i biglietti per la sosta a pagamento lungo viale della Pace e viale delle Nazioni.

A controllare sono intervenuti ieri mattina i tecnici di Azimut (l’azienda che gestisce i posti auto a pagamento con parcometro) e vista l’impossibilità di utilizzare i macchinari li hanno coperti. Ieri dunque i frequentatori della spiaggia hanno usufruito del parcheggio gratuito e sulle macchinette hanno trovato un cartello con la scritta “Parcometri fuori servizio per atto vandalico a Marina di Ravenna. La sosta a pagamento è sospesa su tutto viale della Pace e viale delle Nazioni”.

«Considerato che sono stati messi fuori uso quasi tutti i parcometri presenti a Marina direi che si è trattato di un vero e proprio atto vandalico - commenta l’assessore ai Lavori Pubblici e alla mobilità Roberto Fagnani -: in passato è capitato qualche caso isolato di parcometri danneggiati, ma questa volta li hanno presi di mira tutti. Gli autori del gesto hanno agito durante la notte, la priorità era quella di sistemarli nel più breve tempo possibile. I tecnici di Azimut si sono messi subito al lavoro per riparare i danni e sono riusciti a riattivare i parcometri».

«Sono stati riparati tutti in giornata - conferma Stefano Di Stefano, amministratore delegato di Azimut -. Sono rientrati dalle ferie 4 manutentori per rimediare al danno in tempi celeri, domenica (oggi, ndr) sarà tutto operativo. Presenteremo denuncia contro ignoti al più presto».

Dopo un sabato di sosta gratuita, oggi per chi si reca in spiaggia con l’auto torna quindi tutto alla normalità.

«Ringrazio i tecnici di Azimut e tutti coloro che hanno lavorato per risolvere al meglio e in tempi brevissimi la situazione», conclude l’assessore Fagnani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000