Venerdì 09 Dicembre 2016 | 02:51

A LUGO E PUNTA MARINA

In regalo ecco le Frecce Tricolori

Il patron di Micoperi Bartolotti: celebriamo la Nazione

In regalo ecco le Frecce Tricolori

RAVENNA. Dopo essere riuscito a raddrizzare la “Concordia”, sta per compiere un’altra impresa altrettanto titanica nell’Italia dei mille campanili, ovvero riunire in un’unica festa tutte le forze armate. Obiettivo, quello di un evento celebrativo nel segno del tricolore, con le magie delle Frecce Tricolori, che Silvio Bartolotti, ad della Micoperi sta perseguendo da un anno. «L’idea di coinvolgere le forze armate sotto un’unica bandiera è sorta in occasione del 55º anniversario delle Frecce tricolori parlando con il capo di stato maggiore della Marina, Giuseppe De Giorgi - spiega Bartolotti -. Ne parlai poi con il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, spiegandole che più che un progetto il mio era un sogno per celebrare la parte eroica della nostra nazione».

Così, nonostante le difficoltà per mettere insieme tutte le componenti, come dimostra peraltro il programma ancora in via di definizione e in cui spicca l’esibizione della pattuglia aerea acrobatica, è stato istituito il comitato organizzatore dell’iniziativa ribattezzata non a caso “Valore Tricolore” ed è stato stilato il ricco cartellone di iniziative che, tra il 18 e il 26 giugno, farà di Ravenna e dintorni la capitale delle forze armate. Una tre giorni che coinciderà peraltro con il 70º anniversario della Repubblica italiana, il 98º della morte di Francesco Baracca e il centenario del Cavallino rampante, simbolo dell’asso dell’aviazione lughese divenuto poi l’emblema della Ferrari.

Prima location sarà proprio la Bassa Romagna sede, come ha rimarcato Giovanni Baracca dell’Aeroclub di Lugo, del «momento sonoro» dell’evento, con l’esibizione della banda dell’Aeronautica che sabato prossimo suonerà l’inno nazionale davanti al monumento di Baracca e si esibirà poi al teatro Rossini.

Il 25 e il 26 giugno invece la manifestazione si sposterà a Punta Marina dove si susseguiranno spettacoli (come quello del gruppo New Era accompagnati da Mogol), esibizioni, esercitazioni, lanci acrobatici col paracadute; e ancora spazio a mostre, esposizioni di Ferrari e Ducati, simulatori di volo e Formula 1, iniziative sportive collaterali come la SicuRun, urban trail che toccherà non solo i monumenti cittadini ma anche le sedi delle varie forze dell’ordine. Ma il clou sarà l’esibizione delle Frecce tricolori, che già l’anno scorso tinsero con un passaggio il cielo tra Marina e Punta Marina di sfumature bianche, rosse e verdi. Una manifestazione, «la prima ma che speriamo possa non essere l’unica» ha ribadito Bartolotti, che avrà anche finalità benefiche; partner dell’evento è infatti l’Ail di cui il responsabile ravennate Alfonso Zaccaria ha ricordato gli sforzi attuali («abbiamo avviato una quarantina di studi clinici») e i progetti futuri volti a realizzare l’home care, ovvero l’ospedale a domicilio per la cura dei malati.

Nell’auspicare una massiccia presenza di cittadini e famiglie, Bartolotti ha poi invitato ad esporre nelle case e nelle aziende la bandiera tricolore. Un appello all’unità nazionale che, se gli Azzurri di Conte dovessero proseguire nel cammino agli Europei, troverà di certo molti adepti. (gi.ro.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000